Cerro saluta suor Viviana: "Una certezza per noi"

Dopo 22 anni al Cottolengo è stata trasferita

Cerro saluta suor Viviana: "Una certezza per noi"
Cerro saluta suor Viviana: "Una certezza per noi"

Ultimo saluto per suor Viviana Miotti, che per 22 anni è stata responsabile della Piccola Casa della Divina Provvidenza "Cottolengo" di Cerro Maggiore. Domenica le autorità hanno reso omaggio alla religiosa. Per lei chiesa stracolma e una intera comunità in festa con in testa don Carmine Arpici, padre generale del Cottolengo. Una festa dovuta e meritata ha spiegato l’Amministrazione comunale. Il sindaco Nuccia Berra, che non ha potuto essere presente alla giornata di festa, aveva voluto incontrare privatamente la suora ringraziandola per il contributo portato alla comunità e omaggiandola di un pensiero che le ricordi Cerro Maggiore e la sua comunità anche nell’impegno che la aspetta per il futuro: "La sua presenza in questi lunghi anni è stata una certezza per tutti noi. Sono sicura che porterà la sua esperienza e il suo amore nel suo futuro incarico. Grazie Suor Viviana per quello che hai fatto per noi!".

Ch.S.