Quotidiano Nazionale logo
2 apr 2022

Cassani contro tutti i sindaci del Cuv: sì allo sviluppo

Viceversa il Consorzio chiede modifiche su crescita sostenibile e consumo di suolo a Cargo city

Confronto a distanza, polemico, sul Masterplan 2035 di Malpensa tra il sindaco di Gallarate Andrea Cassani (foto) e i nove sindaci del Cuv (consorzio urbanistico volontario) che lunedì 4 aprile saranno di nuovo al tavolo che riguarda il piano di sviluppo dell’aeroporto. Le posizioni sono decisamente opposte, da una parte Cassani, favorevole senza riserve all’ampliamento, dall’altro il Cuv che ribadisce la necessità di correggere le criticità rilevate nel documento a favore di uno sviluppo che sia davvero sostenibile, a cominciare da un ulteriore ridimensionamento della superficie da "consumare" per cargo city. L’altro giorno a Gallarate si è riunita la commissione consiliare su Malpensa, presente Alessandro Fidato, numero 2 di Sea ed è emerso l’appoggio pieno al Masterplan ma il sindaco gallaratese ha criticato l’atteggiamento dei sindaci del Cuv. "Non accettiamo lezioni né indebite pressioni mentre è ancora in atto la discussione sul documento di sviluppo – ha detto Stefano Bellaria, sindaco di Somma Lombardo – quanto accaduto in commissione a Gallarate con Sea che mentre discute con noi sindaci dei 9 comuni appoggia il comune gallaratese, addirittura invitato a scrivere ai ministri Roberto Cingolani e Giancarlo Giorgetti, senza tenere conto della posizione del Cuv, che è l’unico per legge ad essere tenuto ad esprimere un parere sulla valutazione d’impatto ambientale del Masterplan, non ci è piaciuto, anzi ha rischiato di far saltare il tavolo in programma lunedì in Regione, dal quale cerchiamo di ottenere risultati a vantaggio del nostro territorio sotto il profilo dello sviluppo sostenibile e del rispetto ambientale". R.F.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?