Quotidiano Nazionale logo
21 mar 2022

Legnano, aggredì un coetaneo di 18 anni con una pistola da soft air: preso e denunciato

La polizia ha individuato il giovane che, spalleggiato da un gruppo di amici, aveva aggredito il ragazzo

La Polizia sta effettuando verifiche serali nelle zone più "calde" della città
La Polizia sta effettuando verifiche serali nelle zone più "calde" della città

Legnano (Milano), 21 marzo 2022 È stato infine denunciato per minaccia aggravata e lesioni personali il giovane che a fine febbraio aveva aggredito un coetaneo di 18 anni nel rione Mazzafame, esibendo come minaccia una pistola rivelatasi solo in un secondo momento un’arma da soft air. L’episodio era stato “intercettato” durante un servizio di monitoraggio delle zone periferiche della città messo in atto dagli agenti della polizia di stato: nella serata del 26 febbraio un gruppo di giovani, all’altezza di viale Sabotino, non aveva trovato nulla di meglio da fare che aggredire un coetaneo di 18 anni. Sul posto era intervenuta una pattuglia della squadra volante del Commissariato, inviata in zona subito dopo una serie di segnalazioni arrivate al centralino del commissariato da parte dei conducenti di veicoli che, transitando in zona, avevano subito capito che quel parapiglia a lato strada non aveva nulla di buono.
La vittima aveva fatto denuncia di quanto accaduto nella medesima notte in commissariato e aveva raccontato che, oltre ad essere stato aggredito fisicamente (il giovane aveva riportato una prognosi di cinque giorni), era stato anche minacciato con una pistola da uno di questi giovani. Gli agenti del commissariato di Legnano hanno dunque organizzato un’attività di indagine che ha consentito di individuare l’autore dell’aggressione e delle minacce. Individuato l’aggressore è stato anche accertato che l’arma utilizzata per le minacce era una pistola utilizzata per il soft air.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?