FULVIO D’ERI ED ENRICO LEVRINI
Sport

Lecco-Como, derby senza compromessi. Probabili formazioni e le ultime

Serata da brividi al Rigamonti-Ceppi perché il pareggio non serve a nessuno: i blucelesti devono salvarsi, gli azzurri lottano per la promozione diretta.

La Curva Nord del Rigamonti-Ceppi dove questa sera si gioca il derby del Lario

La Curva Nord del Rigamonti-Ceppi dove questa sera si gioca il derby del Lario

Lecco, 27 febbraio 2024 – Il pareggio non serve a nessuno: il Lecco, ultimo in classifica, deve vincere per tentare di salvarsi mentre al Como servono i tre punti per rimanere agganciato al gruppo promozione diretta.

Due punti di vista antitetici ma obiettivi identici alla vigili del derby del Lario che questa sera (inizio alle 20.30) metterà di fronte le squadre divise da una rivalità orgogliosamente evidenziata da entrambi i rami del lago più chic d’Italia. 

Al Rigamonti-Ceppi sold-out da parecchie settimane sono attesi almeno 800 tifosi comaschi che partiranno insieme dal Lariofiere di Erba scortati dalle forze dell’ordine: molti rimarranno a casa visto che la richiesta dei biglietti era almeno il doppio dl consentito. 

Blucelesti

Il Lecco è reduce dallo 0-0 con la Ternana, risultato che ha posto fine alla lunga sequenza di 6 sconfitte consecutive. Finalmente la squadra ha ritrovato una solidità difensiva mantenendo la porta inviolata per 90’: non succedeva da 10 giornate di campionato.

Alfredo Aglietti sa che la partita è molto difficile ma è convinto nei mezzi dei suoi giocatori e punta al bersaglio grosso. “Non firmerei per un pari - ha spiegato ieri il tecnico del Lecco in conferenza stampa -. Loro hanno una squadra fortissima, con giocatori di categoria superiore e assai completa. La nostra classifica è difficile ma se vogliamo avere possibilità di centrare la salvezza dobbiamo provare sempre a fare risultato”.

Recuperato anche Lunetta, il tecnico avrà tutti a disposizione. L’unico in dubbio è Salcedo che ha un problemino muscolare

Azzurri

Osian Roberts potrebbe cambiare qualcosa anche alla luce del probabile campo pesante e scivoloso. Curto potrebbe tornare a giocare sulla destra, con l’esclusione di Barba o di Odenthal. Abildgaard e Bellemo gli unici integri a centrocampo, dovranno stare attenti alle ammonizioni perché sono in diffida.

In attacco Gabrielloni probabilmente partirà dalla panchina, dopo essere partito titolare per diverse partite, inizierà Nsame o Fumagalli.

LECCO: (4-3-3) Saracco; Guglielmotti, Celjak, Ierardi, Caporale; Lepore, Degli Innocenti, Galli; Sersanti, Novakovich, Parigini.

COMO (4-2-3-1): Semper; Curto, Goldaniga , Odenthal, Ioannou; Abildgaard, Bellemo; Strefezza, Verdi, Da Cunha; Nsame (Fumagalli). 

Continua a leggere tutte le notizie di sport su