Quotidiano Nazionale logo
3 feb 2022

Rinviati a giudizio i protagonisti della rissa in piazza

I cinque ragazzi la sera del 10 febbraio del 2018 si affrontarono fuori da un locale del centro

I cinque giovani sono stati rinviati a giudizio per la rissa in centro città
I cinque giovani sono stati rinviati a giudizio per la rissa in centro città
I cinque giovani sono stati rinviati a giudizio per la rissa in centro città

Rissa sul lungolago di Lecco tra bande rivali di extracomunitari, la Procura chiede il rinvio a giudizio per cinque giovani che il 10 febbraio 2018 avevano scatenato una violenta lite sul lungolago e in piazza Cermenati a Lecco nei pressi del locale “Chiosco delle barche“. Due giovani a processo, Kristian Dodic, 28 anni, originario del Kosovo e residente a Lecco, e Zakaria El Yaakoubi, 25 anni, originario del Marocco e residente nel capoluogo lecchese, erano finiti all’ospedale. Futili i motivi della rissa, è bastata una frase di troppo - secondo quanto raccolto dagli inquirenti- per scatenate la lite. La Procura di Lecco ha chiesto il rinvio a giudizio oltre che per Zakaria El Yaajkoubi, difeso dall’avvocatessa Nadia Colombo, e Kristian Dodic, assistito dall’avvocato Marcello De Sclafani, anche per Giulio Briacca, 27 anni, lecchese, difeso dall’avvocato Ruggero Panzeri, Brahim Zrour, 28 anni,originario della Tunisia, difeso dall’avvocato Giovanni Priore e Reda Elbouazzani, 25 anni, originario del Marocco e residente a Vigevano, assistito dall’avvocato Marcello Perillo. Reda Elbouazzani è attualmente detenuto nel carcere di Lecco per altri reati commessi lo scorso anno, mentre Brahim Zrour risulta irreperibile. Il giudice dell’udienza preliminare, Nora Lisa Passoni, ha aggiornato l’udienza per definire le diverse posizioni degli indagati ed eventuali riti alternativi.

Angelo Panzeri

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?