Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
11 giu 2022

Pistola nei boxer pronta a sparare Arrestato 24enne

Era ricercato perché accusato di aggressioni in stazione

11 giu 2022
daniele de salvo
Cronaca
I carabinieri della stazione di Cremella con la pistola semiautomatica Beretta calibro 7.65 e il caricatore pieno La matricola è abrasa: l’arma sarà analizzata
I carabinieri della stazione di Cremella con la pistola semiautomatica Beretta calibro 7.65 e il caricatore pieno La matricola è abrasa: l’arma sarà analizzata
I carabinieri della stazione di Cremella con la pistola semiautomatica Beretta calibro 7.65 e il caricatore pieno La matricola è abrasa: l’arma sarà analizzata
I carabinieri della stazione di Cremella con la pistola semiautomatica Beretta calibro 7.65 e il caricatore pieno La matricola è abrasa: l’arma sarà analizzata
I carabinieri della stazione di Cremella con la pistola semiautomatica Beretta calibro 7.65 e il caricatore pieno La matricola è abrasa: l’arma sarà analizzata
I carabinieri della stazione di Cremella con la pistola semiautomatica Beretta calibro 7.65 e il caricatore pieno La matricola è abrasa: l’arma sarà analizzata

di Daniele De Salvo

Pericoloso e armato tra la gente, con la pistola infilata nei boxer invece che nella fondina e il colpo in canna pronto al fuoco. I carabinieri lo hanno neutralizzato prima che riuscisse anche solo a provare a impugnare la Beretta calibro 7.65 caricata con 5 proiettili.

Il pistolero è un giovane di 24 anni di Vimercate: su di lui pendeva un mandato di cattura perché, a fine marzo, avrebbe trasformato la stazione ferroviaria di Cassago Brianza in una sorta di Far West, assalendo tre ragazzini per rubare soldi e cellulari.

A un 17enne avrebbe puntato la semiautomatica alla tempia in una scena stile Gomorra. Nonostante la pistola premuta in testa, l’adolescente si è tuttavia rifiutato di consegnargli lo smartphone, forse credendo che si trattasse di una scacciacani. Fortunatamente il 24enne non ha premuto il grilletto, ma gli ha sferrato un pugno con il calcio della Beretta, mentre un complice, che al momento non si sa chi sia, lo ha gambizzato a sprangate. Potrebbe non essere stata la prima volta.

I militari di Cremella, che si sono occupati delle indagini nei giorni scorsi, hanno localizzato il ricercato al Globo di Busnago, mentre si aggirava tra le altre persone impegnate nello shopping con l’arma nelle mutande.

Per scongiurare il rischio di una sparatoria, i carabinieri si sono spacciati per normali clienti, mimetizzandosi tra loro in borghese. Lo hanno immobilizzato in pochi secondi e lo hanno subito perquisito perché temevano fosse armato. Non si sbagliavano: durante la perquisizione, mani appoggiate al muro e gambe divaricate, hanno subito individuato la semiautomatica, con tanto di caricatore inserito. Oltre alle accuse di tentata rapina, lesioni personali e tentato furto con strappo in concorso, il 24enne deve rispondere di porto abusivo d’arma da fuoco. Adesso è in carcere, al Sanquirico di Monza. La Beretta è stata sequestrata. Ha la matricola abrasa, sarà analizzata dagli specialisti della scientifica per scoprire da dove arrivi e se abbia mai fatto fuoco in qualche crimine.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?