Quotidiano Nazionale logo
22 gen 2022

"Non ti muovere o finisci male" Minacce e violenze finivano in rima

La strategia dei trapper arrestati era sempre la stessa: avvicinavano le vittime con una scusa e le rapinavano

"Devo farti vedere una cosa". E scattava l’aggressione con rapina, "stai fermo, non chiamare aiuto", e la fuga. La strategia era sempre la stessa: avvicinare una vittima con la scusa di chiedere un accendino o una sigaretta, intimidirla, picchiarla e derubarla. È la tecnica che stando alle indagini è stata messa in pratica dai rapper arrestati nei giorni scorsi con l’accusa di rapine ai danni di coetanei. Baby Gang, nome d’arte del ventenne Zaccaria Mouhib, è finito in carcere. Il coetaneo Amine El Zaaraoui, conosciuto come Neima Ezza, e l’amico Samuel Matheew Dhari, alias Samy (che mercoledì scorso ha compiuto 19 anni) sono stati messi ai domiciliari. Tre sono i colpi contestati a Milano, avvenuti nella zona Ticinese, tra le Colonne di San Lorenzo e piazza Vetra, e un altro a Vignate. Le vittime sono state accerchiate, senza la possibilità di reagire: un ragazzo ha raccontato di essersi ritrovato all’improvviso una mano appoggiata sul collo, che gli impediva di muovere la testa, dopo aver prestato un accendino a tre sconosciuti che gli si erano avvicinati. "Devo farti vedere una cosa", si è sentito dire all’orecchio mentre era bloccato. Nel frattempo, qualcuno provava a prendergli il portafoglio che custodiva in tasca e una terza persona gli strappava la catenina da 1.500 euro che portava al collo. Poi ha ricevuto un pungo sul torace, prima di vedere i tre darsi alla fuga. Succedeva lo scorso 22 maggio. Un altro ragazzo ha raccontato di essere stato rapinato quella stessa sera da quattro o cinque coetanei che prima gli hanno chiesto una sigaretta e poi hanno iniziato a fargli domande per distrarlo, in merito al suo lavoro e sul perché vivesse a Milano. Infine il raid: lo strappo delle due collanine d’oro che indossava e nel mentre una mano che pressava la spalla. E la ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?