DANIELE DE SALVO
Cronaca

Incidente tra moto in Francia: muoiono due italiani. Domenico Consoli abitava a Oggiono

Il centauro lecchese aveva 58 anni, la sua compagna milanese è ricoverata in gravi condizioni. L’altra vittima è il 56enne cuneese Fabrizio Arlotto

In soccorsi in una foto di Stephane Duclet da laProvence.com

In soccorsi in una foto di Stephane Duclet da laProvence.com

Oggiono (Lecco), 8 luglio 2024 – Domenico e Fabrizio si sono scontrati in sella alle loro motociclette durante un giro in Francia. Sono morti entrambi. Domenico Consoli, aveva 58 anni, era un operaio e abitava a Oggiono. Con lui, sulla parte posteriore del sellino della sua moto, c'era una donna milanese che ora è ricoverata in condizioni molto gravi. Fabrizio Arlotto di anni invece ne aveva 56, era papà di due figlie ed era titolare di una tabaccheria ed edicola a San Defendente di Cervasca, in provincia di Cuneo. L'incidente è successo domenica scorsa a di Beaujeu, piccolo paese d'oltralpe del dipartimento del Rodano. nella regione Alvernia-Rodano-Alpi. I due motocilisti italiani viaggiavano uno in una direzione, l'altro in quella opposta. Si sono scontrati frontalmente. Gli agenti della Gendarmerie nationale, la Polizia militare francese, hanno avviato un'inchiesta per accertare la dinamica di quanto accaduto. Dai primi accertamenti e dalle testimonianze che avrebbero raccolto, sembra però che Domenico non abbia colpa: Fabrizio, che era insieme ad altri centauri, avrebbe invaso la corsia opposta su un tratto rettilineo. Per soccorrerli sono stati mobilitati 19 soccorritori dei vigili del fuoco dello Sdis 04 provenienti dalle caserme di Digne-les-Bains e Seyne-le-Alpes con i colleghi dello Smur di Digne-les-Bains di rinforzi. I due motociclisti sono morti sul colpo. Il funerale di Fabrizio è già stato celebrato, mentre quello di Domenico non è stato ancora fissato. La compagna di Domenico invece è stata trasferita d'urgenza all'ospedale di Marsiglia, dove resta ricoverata in prognosi riservata.