Quotidiano Nazionale logo
13 mag 2022

Hinterland di Lecco meno violento e pericoloso

Ma a Galbiate e Pescate i furti in casa sono aumentati. A tracciare il bilancio il prefetto Sergio Pomponio

Hinterland di Lecco meno violento e pericoloso, ma a Galbiate e Pescate i furti in casa sono aumentati, Nei primi quattro mesi di quest’anno a Olginate, Valgreghentino, Garlate, Galbiate e Pescate sono stati denunciati meno reati rispetto al primo quadrimestre del 2021: 153 invece che 165, che sono 12 e il 7,27% in meno. Non sono stati commessi omicidi, tentati omicidi, estorsioni, incendi dolosi, le lesioni dolose sono state dimezzate da 2 a 1, le truffe e le frodi informatiche sono passate da 45 a 20 e non si registrano casi di prostituzione e pedopornografia. Sono stati messi però a segno più colpi in abitazione, passati da 20 a 21: a Olginate sono calati da 3 a 2, a Valgreghentino nemmeno uno rispetto ai 6 dell’anno scorso, 2 a Garlate tanti quanti nei primi quattro mesi del 2021, da 9 a 16 a Galbiate e da 0 a 2 a Pescate. Nel complesso si tratta comunque di numeri molto contenuti. A tracciare il bilancio è stato ieri il prefetto Sergio Pomponio che ha incontrato i sindaci di Olginate, Pescate e Valgreghentino, preoccupati per la mancata sostituzione dell’ex comandante della caserma dei carabinieri di Olginate che è stato trasferito altrove. Per questo al summit ha partecipato pure il colonnello Igor Infante, comandante provinciale dei carabinieri, che ha assicurato che la procedura sta per essere ultimata. "I sindaci, dopo aver apprezzato l’iniziativa e ringraziato il prefetto per la sensibilità dimostrata, hanno richiesto, ricevendone ampia assicurazione, ogni possibile accelerazione della procedura e che comunque rimangano elevati gli standard di attività finora espressi dai militari della stazione di Olginate", spiegano dalla prefettura. D.D.S.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?