Quotidiano Nazionale logo
24 dic 2020

Zona rossa Natale: regole, spostamenti e giorni. Cosa si può fare

Dal 24 al 27 dicembre giro di vite su aperture e spostamenti. Il calendario con regole, divieti (e deroghe) giorno per giorno

Milano, 24 dicembre 2020 - Ci siamo. Da oggi, vigilia di Natale, l'Italia entra in zona rossa, e ci resterà fino a domenica 27 dicembre, per il primo dei due mini lockdown delle feste (l'altro sarà a Capodanno). Dunque giro di vite su aperture dei negozi e spostamenti, come previsto nel decreto Natale 2020 per arginare i contagi da Covid 19 e prevenire una terza ondata legata agli spostamenti delle festività. Ma vediamo in dettaglio cosa cambia da oggi e cosa si può fare.

Spostamenti e deroghe

Nei giorni da zona rossa, più precisamente nei festivi e prefestivi (24, 25, 26, 27 dicembre, ma anche il 31 dicembre e 1°, 2, 3, 5 e 6 gennaio) sarà possibile, una sola volta al giorno, spostarsi per fare visita a parenti o amici, anche verso altri Comuni, ma sempre e solo all’interno della stessa Regione, tra le 5 e le 22 e nel limite massimo di due persone. La persona o le due persone che si spostano potranno comunque portare con sé i figli minori di 14 anni (o altri minori di 14 anni sui quali le stesse persone esercitino la potestà genitoriale) e le persone disabili o non autosufficienti che con loro convivono.

Messa della Vigilia

E' possibile assistere alle funzioni religiose della Vigilia solo entro l'orario del coprifuoco, quindi le 22. Niente messa di mezzanotte. Le diocesi e le chiese si sono attrezzate in tal senso

Seconde case

E' possibile recarsi nelle seconde case solo se si trovano all'interno della stessa regione di residenza. In caso contrario si potrà raggiungerle solo in caso di effettiva necessità e urgenza, es. per porre rimedio a danni imprevisti e imprevedibili quali crolli, rottura di un tubo o altro. E comunque si potrà restare solo il tempo indispensabile per porre rimedio alla situazione

Quando serve l'autocertificazione / Pdf

Il modulo dell'autocertificazione non cambia rispetto a quello già presente sul sito del ministero. Per recarsi a casa di parenti e amici nei giorni prefestivi e festivi non è obbligatorio scrivere nell'autocertificazione Covid il nome delle persone da cui stiamo andando, né comunicarlo alle forze dell'ordine. Per questioni legate alla privacy non siamo tenuti a farlo, ma nel modulova comunque indicato il motivo dello spostamento, l'indirizzo di partenza e quello di arrivo.

Approfondisci:

Decreto Natale 2020 e Dpcm: autocertificazione Covid, Pdf e regole

Spostamenti a Natale: ecco quando posso uscire dal Comune

 

Le altre notizie 

Natale, stretta sui controlli anti-spostamenti

Controlli anti-assembramento: oltre venti sanzioni in poche ore

Epifania in zona rossa: slittano i saldi. Dal 7 gennaio due mesi di sconti

Zona rossa: doccia fredda sugli agriturismi

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?