ELENA CAPILUPI
Cronaca

Universitari, ecco il kit (gratis) di sopravvivenza a Milano. Come ottenere sconti e agevolazioni

Fra le 20mila matricole il 40% insoddisfatto della vita sociale e il 70% non supportato. University network corre ai ripari, l’appuntamento allo Student Village dal 2 al 6 ottobre prossimo

Da sinistra il Ceo e fondatore di University network Leonardo D'Onofrio, l'assessora Martina Riva e Andrea Missaglia

Da sinistra il Ceo e fondatore di University network Leonardo D'Onofrio, l'assessora Martina Riva e Andrea Missaglia

Milano, 21 settembre 2023 - Vivere a Milano da studenti fuori sede è una vera sfida: lasciare la propria casa, la famiglia e gli amici per trasferirsi in una città alcune volte ostile per cominciare una nuova vita. University Network, la più grande organizzazione universitaria italiana, giunge in aiuto dei nuovi arrivati: per farlo, mette a disposizione per il secondo anno il “Welcome Kit Universitario”.

Come funziona e dove ritirarlo 

Si tratta di un vero e proprio “scrigno per la sopravvivenza” degli studenti fuori sede, con al suo interno sconti e agevolazioni da parte di diverse realtà locali e nazionali, che operano nei settori di maggior interesse per gli studenti, come eventi, palestre, concerti, trasporti e molto altro.

Il kit potrà essere prenotato tramite Ticketmaster e poi ritirato gratuitamente (fino a esaurimento scorte) allo Student Village allestito dal 2 al 6 ottobre in piazza Burri, nel cuore di CityLife.

I problemi, la reazione e l’obiettivo 

«Questo spazio – spiega Roberto Russo, Amministratore Delegato di SmartCityLife – vuole essere un punto di riferimento per i giovani. Un luogo dove stringere nuove amicizie e stare insieme, che è poi l’aspetto più bello dell’essere uno studente universitario”.

Ogni anno, Milano è la meta scelta da più di 20mila studenti provenienti da tutta Italia e da tutto il mondo. Ma, secondo l’indagine condotta da University Network su un campione di circa 10 mila studenti fuori sede intervistati, più del 40% non si sente soddisfatto della propria vita sociale e oltre il 70% ha aggiunto di non aver ricevuto abbastanza supporto dall’università per ambientarsi.

Non si vive di solo studio

“Quando si parla di giovani universitari, spesso si da per scontato che la loro unica preoccupazione sia studiare e prendere il massimo dei voti – afferma Leonardo D’Onofrio, CEO & Co-Founder, University Network – pur essendo dei punti cruciali, è importante considerare altri aspetti spesso trascurati. Quando parliamo di studenti, facciamo riferimento a ragazzi compresi tra i 18 e i 25 anni che, ancora prima di realizzarsi come professionisti, cercano connessioni umane, che siano di amicizia, di amore o semplicemente per sentirsi accolti nella grande città. Il “Welcome Kit” ha un valore straordinario per noi e per l’intero contesto universitario perché contribuisce a creare un senso di appartenenza tra migliaia di studenti provenienti da luoghi diversi”.

Le due iniziative 

Il Kit di sopravvienza e il Welcome Village a CityLife mirano a ridurre le sensazione di disorientamento che spesso prova chi si trasferisce in una nuova città e in particolare Milano, con i suoi mille stimoli ma anche le sue innumerevoli difficoltà. «Il kit è rappresenta uno strumento utile per imparare a conoscere la città e i suoi servizi, a viverla e ad apprezzare le opportunità che offre. Vogliamo che gli studenti possano sentirsi sempre di più a casa», garantisce l’assessora comunale allo Sport Martina Riva.