Indaga la polizia
Indaga la polizia

Palermo - Un duplice tentato omicidio finito con un linciaggio. Serata di autentico terrore quella di domenica 1 agosto, nel popolare quartiere Falsomiele di Palermo. Poco prima delle 20 un uomo di 49 anni, Giuseppe Napoli, ha esploso diversi colpi d'arma da fuoco contro una donna sua coetanea ferendola alle gambe. Quindi ha sparato anche alle gambe del giovane cugino della vittima, 24enne, che era giunto in soccorso della congiunta. L'episodio è avvenuto all'interno di un residence al civico 5 di via dell'Airone.

Diversi residenti del condominio hanno assistito alla scena e hanno accerchiato il 49enne aggredendolo e riducendolo in fin di vita con gravi traumi alla testa e all'addome. Trasportato in ospedale Civico, per lui la prognosi è riservata: l'uomo, in stato d'arresto, è piantonato I due feriti, trasportati nel medesimo nosocomio sono stati sottoposti a intervento chirurgico. E' intervenuta la polizia che ha sequestrato diversi bossoli calibro 9 rimasti a terra e ha avviato subito le indagini per chiarire il movente del gesto, che al momento sembra essere di natura passionale.