Donna uccisa Genova: aggredita nel suo negozio (Ansa)
Donna uccisa Genova: aggredita nel suo negozio (Ansa)

Genova, 19 febbraio 2021 - Una donna è stata uccisa per strada a Genova.  Sul suo corpo trenta profonde ferite da arma bianca, probabilmente un coltello. In serata è stato rintracciato, dopo una fuga di qualche ora, l'ex compagno, subito indicato come possibile sospetto. Interrogato in questura, ha ammesso le sue responsabilità. Teatro dell'assassinio il negozio di calzature dove la vittima lavorava, in via Colombo, nel cuore del capoluogo ligure. Sul posto sono intervenuti i medici del 118 ma per la donna non c'è stato nulla da fare. Le indagini sono in mano alla polizia. Sono intervenuti agenti delle volanti e della squadra mobile. L'omicidio si è verificato intorno alle 18. La vittima, Clara Ceccarelli, aveva 69 anni, lascia un figlio di 30 e un padre anziano, disperati per la sua morte. Immediato l'allarme: i soccorritori si sono precipitati sul posto, ma ogni tentativo di salvarle la vita è stato inutile.

Gli agenti della polizia si sono subito messi al lavoro per individuare il killer. Gli investigatori, sulla base delle testimonianze raccolte, si sono messi sulle tracce di un uomo, che sarebbe corso fuori dal negozio verso via della Consolazione, inseguito da alcune persone che non sono riuscite a bloccarlo. Gli agenti hanno cercato di raccogliere informazioni dai passanti, per la verità pochi a causa delle limitazioni anti-Covid. Sono stati acquisiti anche i filmati delle telecamere di videosorveglianza installate nella zona. Fin dall'inizio si è battuta la pista legata alle conoscenze più strette della vittima. Le ricerche si sono concentrate sull'ex compagno. L'uomo, Renato Scapusi, 59 anni, è stato rintracciato in tarda serata mentre, secondo quanto accertato, stava cercando di togliersi la vita in via Mura delle Cappuccine, dove si trova un precipizio di diversi metri. Bloccato dai poliziotti prima che si gettasse nel vuoto, è stato portato in questura. Durante l'interrogatorio ha ammesso le sue responsabiltà. E' stato un attacco brutale: Clara Ceccarelli, che era molto conosciuta in zona, è stata colpita trenta volte, fra addome e collo.

Dalle indagini sull'omicidio, è emerso che il suo ex compagno aveva cercato di uccidersi nei giorni scorsi ma era stato salvato dall'intervento della polizia. A quanto risulta, l'uomo ha problemi economici e la donna lo aveva aiutato prestandogli del denaro. Sembra che l'uomo spendesse i pochi averi tentando la fortuna con giochi come il "gratta e vinci".