Lombardia in zona bianca
Lombardia in zona bianca

Milano - Il coprifuoco alle 24, che già oggi è un limite più formale che pratico, in Lombardia non ci sarà più. La Regione da lunedì sarà in zona bianca. La conferma era arrivata giovedì con l’anticipo dei dati del bollettino settimanale, confermata dal governatore Attilio Fontana. Situazione formalizzata anche dalla previsione del Governo

. E si tirano già le somme: il passaggio dalla zona gialla alla bianca vale da solo 38 milioni di euro al mese per le attività commerciali milanesi, consentendo un incremento del 7% del fatturato. A fare i calcoli è l’Ufficio studi di Confcommercio. "I dati confermano, dopo tre settimane consecutive di incidenza di casi positivi al Covid sotto i 50 ogni 100.000 abitanti, che da lunedì prossimo la Lombardia potrà passare da zona gialla a zona bianca – precisa la vicepresidente della Regione Letizia Moratti –. Il dato lombardo certifica 23 positivi ogni 100.000 abitanti, con un costante e sensibile calo dei pazienti ricoverati in terapia intensiva". Una boccata d’ossigeno anche per le attività commerciali. "Finalmente dopo tanta attesa la Lombardia lunedì diventerà zona bianca, questo comporta un incremento del fatturato mensile per le attività commerciali milanesi di oltre 38 milioni di euro – sottolinea Marco Barbieri, segretario generale di Confcommercio Milano –. Questo è un passaggio importante che auspichiamo rimanga nel tempo in modo definitivo perché così si stabilizza la normalità delle attività commerciali".

Che i numeri comincino a diventare senza dubbio positivi lo dimostra anche la situazione degli ospedali, dove i posti letto occupati per il Covid sono sempre di meno. Anche il numero delle persone attualmente positive cala di continuo. Si è appena scesi sotto quota 18mila. Non accadeva dalla prima settimana di ottobre, quando la seconda ondata era appena agli inizi e la terza neppure un’ipotesi.