Con Dark Web si intendono siti raggiungibili via Internet attraverso specifici programmi
Con Dark Web si intendono siti raggiungibili via Internet attraverso specifici programmi

Questa è la seconda puntata del nostro nuovo format multimediale, Dieci. Ogni settimana un argomento raccontato con testi, foto, video e infografiche. Perché Dieci? Perché ogni storia è composta da dieci pagine. L'informazione semplice, ma spiegata bene

Se state leggendo questo articolo da uno smartphone, cliccate su > questo link < per godervi a pieno il prodotto. Altrimenti, basterà cominciare a sfogliare quello che vedete qui sotto. 

Armi, droghe, nuove identità, pedopornografia, ma anche pensieri alternativi, forum di musica e cultura, informazioni riservate: il dark web è un mondo composito, un mondo nel quale lecito e illegale si mescolano. Anzitutto, di cosa si tratta? Per capirlo, bisogna partire dal deep web, cioè la parte sommersa di internet, ovvero quella che non viene indicizzata dai motori di ricerca più utilizzati e accessibili, come ad esempio Google e Bing. Una minima parte? Assolutamente no. Anzi. Il deep web rappresenta oltre il 90% del web.

Esiste poi una ulteriore "stanza", ovvero la parte più oscura: il dark web. Come si accede al deep web? Basta scaricare il browser Tor e iniziare la navigazione. Accedere ai diversi siti che fanno parte del deep e dark web, però, non è semplice come avviene nel web che la maggior parte degli utenti utilizza: i siti "aggregatori", come Hiddenwiki, contengono solo una minima parte di indirizzi. Alcune aree, quelle più oscure e meno legali, consentono l'ingresso soltanto tramite invito.

Cosa c'è nel deep web? Si va da siti di informazione, come Il Giorno o il New York Times, sino a quelli per lo scambio di informazioni riservate, passando per forum di discussione su argomenti politici, musicali, artistici, culturali. E poi c'è "l'anima nera": compravendita di droghe di ogni tipo, armi, apparecchi Apple sbloccati illegalmente per funzionare in ogni zona del mondo, prestazioni di killer e hacker a pagamento, scambio di files pedopornografici. Proprio per questo motivo è necessario fare molta attenzione quando si naviga nel deep web: entrare in siti "sbagliati" e rischiare di commettere un reato è una possibilità concreta in un mondo del genere.