Vaccinazione anti Covid
Vaccinazione anti Covid

Nell'ultima domenica prima del cambio di colore per cinque regioni, Lombardia compresa, che da domani, lunedì 1 marzo, tornerà a essere zona arancione, con lo stop al servizio ai tavoli per bar, pub e ristoranti, i contagi segnano quota 17.455 nuovi casi, con 192 morti. Numeri che avvicinano la soglia di 3 milioni di persone contagiate dall'inizio della pandemia: sono infatti 2.925.265 i casi totali dal 21 febbraio. E' stata una domenica dalle due facce. Da una parte molti italiani, approfittando anche della bella giornata di sole, si sono riversati nelle strade, per passeggiate fra corsi e parchi ma anche per aperitivi, tanto che, per esempio, a Milano il Comune è stato costretto a transennare l'area dei navigli, imponendo il numero chiuso. Controlli anche in altre città della Lombardia, per esempio a Bergamo fra il sentierone e piazza Pontida o a Como, con sensi unici in centro e file all'imbarcadero per le gite in battello sul lago. Dall'altra il timore per la situazione ospedali, con la pressione sulle strutture e sui reparti di terapia intensiva che si fa sempre più importante. Caldo anche il fronte vaccini. La Gran Bretagna, che ha imboccato la strada della singola dose - benedetta anche dal virologo della Statale Fabrizio Pregliasco - ha festeggiato la quota 20 milioni di antidoti iniettati. Anche in Italia si vuole iniziare a correre. Il piano del governo Draghi sarebbe quello di raddoppiare le dosi attuali entro marzo, passando da 100mila al giorno a 200mila. Si potrà farlo con l'aiuto del siero di Johnson and Johnson, che ha ricevuto il via libera negli Usa e sarà prodotto anche in Italia, ad Anagni, con l'obiettivo di ottenerne 27 milioni di dosi entro l'anno per il nostro Paese. Si vedrà. Per ora bisogna fare i conti con quella che sembra sempre di più la terza ondata del virus in Italia. Da domani, lunedì 1 marzo, per contenere il contagio, scatta la nuova mappa dei colori delle regioni con la Lombardia in zona arancione. L'unica nota positiva la Sardegna che festeggia l'entrata in zona bianca, prima Regione italiana ad allentare le restrizioni. E il 6 marzo entrerà in vigore il nuovo Dpcm  che per ora è stato inviato in bozza alle Regioni.

 

Coronavirus: la situazione dell'Italia

• Attualmente positivi: 422.367

• Deceduti: 97.699 (+192)

• Dimessi/Guariti: 2.405.199 (+6.847)

• Ricoverati: 18.638 (+266)

• In Terapia Intensiva: 2.231 (+15)

Totale casi: 2.925.265 (+17.455)

La mappa dei colori 

La mappa delle regioni

Lombardia

Sono stati 3.529 i nuovi positivi nella regione, che resta quella più colpita dal coronavirus, almeno in termini assoluti. Sabato erano stati 4.191 i casi a fronte di 45.865 tamponi effettuati. In totale i decessi sono stati 37, contro i 49 della giornata precedente. Questi la suddivisione per provincia: Milano 1.003, Bergamo 280, Brescia 1.016, Como 175, Cremona 169, Lecco 94, Lodi 66, Mantova 153, Monza e Brianza 187, Pavia 144, Sondrio 61, Varese 112. Da domani la Lombardia entrerà in zona arancione, provvedimento rafforzato per l'intera provincia di Brescia, dove la terza ondata è arrivata con anticipo. 

Le persone ricoverate con sintomi, in Lombardia, sono 4.118, di cui 426 in Terapia intensiva, mentre in isolamento domiciliare ci sono 61.797 soggetti. I guariti/dimessi dall'inizio dell'emergenza sono 508.369 (+865). Gli attualmente positivi in totale sono 66.341.

Basilicata 

La Regione da lunedì torna in zona rossa. I contagi di oggi sono 108, non c'è stato alcun decesso. Sono dieci le persone ricoverate in terapia intensiva. 

Trentino Aldo Adige

Sono 5 i decessi e 226 i nuovi casi Covid in Alto Adige. I laboratori dell'Azienda sanitaria nelle ultime 24 ore hanno effettuato 1.725 tamponi e registrati 172 nuovi casi positivi. Inoltre 54 test antigenici positivi su 5.426 effettuati.
Il Trentino segnala zero decessi e 329 nuovi contagi.

Valle d'Aosta

Nessun nuovo decesso e dieci nuovi casi positivi al Covid-19 in Valle d'Aosta sabato. Da inizio pandemia i casi positivi al coronavirus erano stati 8.021.

Puglia 

Ha sfondato ancora il tetto di quota mille il numero di nuovi contagiati. Sono stati individuati 1.053 casi positivi, con 16 decessi. Il tasso di positività è a quota 13,68%, in aumento di oltre un punto rispetto a sabato.

Toscana

I nuovi casi positivi registrati in Toscana sono stati 1.068. Positivo quasi il 10% dei tamponi molecolari, più bassa la quota di quelli rapidi, che ha toccato il 5,6%. Si sono registrati 13 nuovi decessi, sei uomini e sette donne, con un'età media di 84 anni. 

Emilia Romagna

Sono stati 2.610 in più i casi positivi in Emilia-Romagna domenica rispetto a sabato. La regione è fra quelle che preoccupa di più, con i casi da tempo stabilmente sopra quota 2.000. La percentuale dei nuovi tamponi positivi ha superato la soglia del 10%. Sono 22, infine, i nuovi decessi, in calo rispetto ai 32 di ieri.

Abruzzo

Abruzzo sempre ad alto rischio, in particolare per le Terapie intensive, occupate al 40% da persone affette dal Covid (in totale 82 persone ricoverate, con un aumento di 5 rispetto a sabato). I nuovi positivi di oggi sono 568. Tre i deceduti

Marche

Incidenza quasi fuori controllo nelle Marche che, infatti, da oggi saranno zona rossa. La percentuale di tamponi positivi supera il 30%. I nuovi casi registrati sono stati 588. Sabato eranio stati di più in termini assoluti - 798 - ma con un tasso di positività al 25%. 

Campania

Il tasso dei positivi in regione è al 10,5%. Sono 2.561 i nuovi casi rilevati a fronte di 24.368 test effettuati. Le vittime sono 5, i guariti 524.

Friuli Venezia Giulia

Sono 341 i nuovi casi contati oggi. Di questi 242 vengono da tamponi molecolari, 91 da test antigenici. I decessi registrati sono stati 7.

Lazio

Nel Lazio sono 1.341 i nuovi casi positivi, mentre i decessi sono stati 12.  Il rapporto tra positivi e tamponi è all' 8%, ma se si considerano anche gli antigenici la percentuale è sotto al 4%. I casi attuali a Roma città sono 500. 

Calabria 

In Calabria, che resta zona gialla, si sono registrati 160 nuovi casi, concentrati soprattutto fra Cosenza e Reggio Calabria. 

Piemonte

Balza all'8,4% in Piemonte il rapporto tra i nuovi casi positivi, 902, e i tamponi diagnostici processati, 10.733 (di cui 5.611 antigenici). Il tasso di positività ieri era del 4,6%. Ancora in salita il numero dei ricoverati: +2 in terapia
intensiva (in totale 168), + 59 negli altri reparti (2.015). I decessi riportati oggi dal bollettino dell'Unità di crisi della Regione sono 4.

Veneto

La regione governata dal leghista Zaia ha fatto registrare 911 nuovi casi positivi oggi, oltre a dieci nuovi decessi. Il dato più negativo però riguarda gli ospedali, perchè dopo diversi giorni tornano a salire sia i ricoveri nelle aree non
critiche, sia le terapie intensive: i posti letto occupati da pazienti Covid nei normali reparti medici sono 1.202 (+15), quelli nelle intensive 141 (+5).

Sardegna 

Da lunedì la Sardegna tornerà bianca e questo comporterà l'apertrura di ristoranti e bar anche alla sera, oltre che di palestre, cinema e teatri. Oggi si sono registrati 77 nuovi casi positivi e cinque decessi. Il tasso di positività è fra i più bassi, a quota 3%. Sono circa 12mila i bar, ristoranti, pizzerie e agriturismi che da lunedì potranno rimanere aperti anche la sera in Sardegna con il passaggio alla zona bianca. 

Liguria

Sabato erano stati 8 i decessi di persone positive al coronavirus, secondo il bollettino diffuso dalla Regione. Il report aveva registrato anche 351 nuovi casi su 4.314 tamponi molecolari.

Sicilia

Sono 453 i nuovi positivi al Covid19 su 24.790 tamponi processati, con una incidenza di positivi di poco superiore all'1,8%, ancora in discesa rispetto a ieri. Le vittime sono state 21 nelle ultime 24 ore e portano il totale a 4.138.

I vaccini

Alle 15 di oggi le vaccinazioni anti Covid sul territorio nazionale hanno toccato quota 4.258.271. Record in Val d'Aosta con la somministrazione del 93,1% delle dosi consegnante. Segue la Provincia autonoma di Bolzano (88,8%). Sopra l'80% anche Campania e Toscana.