Quotidiano Nazionale logo
15 feb 2022

Covid Lombardia e Italia, bollettino 15 febbraio: contagi, morti, terapie intensive

Nel giorno dell'introduzione del Super Green Pass obbligatorio per i lavoratori over 50 attenzione rivolta all'andamento della pandemia

featured image
Il bollettino Covid del 15 febbraio: i dati in Italia e Lombardia

Milano, 15 febbraio 2022 - Mentre è scattato da oggi l'obbligo di Super Green pass per tutti i lavoratori over 50 introducendo misure ancor più restrittive nella lotta al Covid, ormai da un settimane la curva epidemiologica è in flessione sia per quanto riguarda i contagi che per quanto concerne i ricoveri, mentre rimane sempre abbastanza alta la conta dei morti giornalieri.

Nelle ultime ore anche Pregliasco ha affermato che "stiamo uscendo dalla pandemia" ma ha anche aggiunto che l'allentamento delle restrizioni costerà dei morti extra che con le misure di contenimento attuate ancora nei prossimi mesi si potrebbero evitare.

E addirittura l'infettivologo Bassetti chiede l'abolizione del Green Pass a partire dal 31 marzo, praticamente fra un mese e mezzo.

Il bollettino di ieri 14 febbraio

Oggi intanto, essendo martedì, c'è da attendersi un aumento sensibile dei numero dei nuovi positivi rispetto a ieri. Il lunedì infatti solitamente i dati sono più bassi a causa della scarsa quantità di test e tamponi che vengono efettuati la domenica.

Il Covid in Italia / Pdf

Ancora in calo la curva epidemica in Italia. I nuovi casi sono 70.852, contro i 28.630 di ieri (dato condizionato come sempre dai pochi tamponi del lunedì) ma soprattutto i 101.864 di martedì scorso: una riduzione su base settimanale del 30%. I tamponi processati sono 695.744, 412mila più di ieri, con il tasso di positivitaà sostanzialmente stabile al 10,2% (ieri era al 10,1%). I decessi sono 388 (ieri 281): le vittime totali dall'inizio della pandemia sono 151.684. Calano ancora i ricoveri: le terapie intensive sono 54 in meno (ieri -17) con 87 ingressi del giorno, e sono 1.119, mentre i ricoveri ordinari sono 448 in meno (ieri -10), 15.602 in tutto. E' quanto emerge dal bollettino quotidiano del ministero della Salute. La regione con il maggior numero di casi odierni è la Lombardia con 7.757 contagi, seguita da Campania (+7.614), Lazio (+7.407), Veneto (+7.298) e Puglia (+6.154). I casi totali arrivano a 12.205.474. I dimessi/guariti delle ultime 24 ore sono 110.840 (ieri 76.553) per un totale che sale a 10.503.380. Per questo gli attualmente positivi sono ancora in netto calo, 40.205 in meno (ieri -48.058), e scendono a 1.550.410. Di questi 1.533.689 pazienti sono in isolamento domiciliare.

La pandemia in Lombardia

Sono 7.757 i positivi in Lombardia nelle ultime 24 ore nel corso delle quali si sono registrati 33 decessi. A fronte di 107.798 tamponi effettuati i nuovi casi positivi sono stati come detto 7.757. Aumentano leggermente, dopo diversi giorni di calo, le terapie intensive attualmete a 166 ricoverati (+4) mentre calano i ricoverati nei reparti ordinari: 1.872 (-41). I decessi, totale complessivo sa inizio pandemia sono 38.109 (+33)

I nuovi casi per provincia: Milano: 2.236 di cui 893 a Milano città; Bergamo: 703; Brescia: 1.090; Como: 439; Cremona: 302; Lecco: 235; Lodi: 131; Mantova: 482; Monza e Brianza: 642; Pavia: 526; Sondrio: 111; Varese: 575.

Il Covid in Lombardia il 15 febbraio 2022
Il Covid in Lombardia il 15 febbraio 2022

 

Le altre regioni

Puglia

Oggi in Puglia si registra un elevato numero di decessi dovuti al Covid, 22 nelle ultime 24 ore, e altri 6.154 contagi individuati su 41.692 test, per un tasso di positività del 14,7%. La maggioranza dei nuovi casi sono nelle province di Bari (1.680), Lecce (1.559) e Foggia (1.081). Seguono le province di Taranto (858), Brindisi (516) e Barletta-Andria-Trani (415). Sono residenti fuori regione altre 29 persone contagiate mentre per altri 16 casi la provincia di appartenenza non è ancora nota. Delle 94.594 persone attualmente positive, 737 sono ricoverate in area non critica (ieri 741) e 67 in terapia intensiva (ieri 64).

Toscana

In Toscana 4.216 nuovi casi di Coronavirus, su 9.929 tamponi molecolari e 33.511 antigenici rapidi, 23 morti e 9.814 guariti. Lo riporta il bollettino giornaliero trasmesso dalla Regione alla Protezione civile nazionale. Nell'ultima giornata, il tasso di positività raggiunge il 9,7% sul totale dei test e il 58,7% sui nuovi soggetti controllati, mentre la pressione ospedaliera registra un notevole alleggerimento. Oggi i ricoverati nelle aree Covid si riducono, nel complesso, a 1.150 (-43 rispetto a ieri), di cui 72 in terapia intensiva (-13). Dall'inizio dell'emergenza si contano 820.941 contagi, 746.315 guarigioni e 8.689 decessi. Nelle ultime 24 ore diminuzione a cinque cifre del dato delle quarantene. Secondo quanto comunicato dalle aziende sanitarie, risultano attualmente 64.787 gli isolamenti domiciliari di asintomatici e malati lievi (-5.578) e 16.522 le sorveglianze attive di persone entrate in contatto con casi infetti.

Basilicata

Ci sono altri quattro decessi avvenuto ieri in Basilicata e legati al Covid. Lo fa sapere la task force regionale. Sempre nella giornata di ieri, sono stati processati 5.360 tamponi (molecolari ed antigenici) per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 867 sono risultati positivi. Nella stessa giornata si sono registrate 1.042 guarigioni. In totale sono 99 le persone ricoverate: 51 nell'ospedale San Carlo di Potenza, di cui 1 in terapia intensiva, e 48 nell'ospedale Madonna delle Grazie di Matera, di cui 3 in terapia intensiva. Sempre ieri sono state effettuate 1.797 vaccinazioni. Al momento sono 466.058 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (84,2 per cento), 431.626 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (78,0 per cento) e 326.563 (59,0 per cento) quelli che hanno ricevuto la terza dose per un totale di somministrazioni effettuate pari a 1.224.247 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane).

Sardegna

Nuovo aumento dei contagi da Covid in Sardegna, dove nelle ultime 24 ore si registrano 2.927 casi positivi (di cui 2.645 diagnosticati da antigenico), più del triplo della precedente rilevazione. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 19.231 tamponi con un tasso di positività del 15,2%. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 31 (+ 1), mentre i ricoverati in area medica sono 400 (- 3). Le persone in isolamento domiciliare sono 34.901 (+ 915). Si registrano otto decessi: una donna di 85 e un uomo di 69 anni residenti nella Città Metropolitana di Cagliari; due uomini di 68 e 80 anni residenti nella provincia del Sud Sardegna; due uomini di 56 e 74 anni più due di 79, residenti in provincia di Sassari.

Lazio

"Oggi nel Lazio, su 14.162 tamponi molecolari e 62.036 tamponi antigenici per un totale di 76.198 tamponi, si registrano 7.407 nuovi casi positivi (+3.748), sono 57 i decessi (+41) il dato comprende un recupero di notifiche, 1.878 i ricoverati (+17), 175 le terapie intensive (-5) e +9.388 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 9,7%. I casi a Roma città sono a quota 3.222". Lo sottolinea l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato, nel bollettino quotidiano su Covid-19.  Nel dettaglio i casi e i decessi nelle aziende sanitarie regionali. Asl Roma 1: sono 1.298 i nuovi casi e 8 i decessi; Asl Roma 2: sono 1.033 i nuovi casi e 11 i decessi; Asl Roma 3: sono 891 i nuovi casi e 8 i decessi; Asl Roma 4: sono 390 i nuovi casi e 7 i decessi; Asl Roma 5: sono 653 i nuovi casi e 9 i decessi; Asl Roma 6: sono 891 i nuovi casi e 5 i decessi.  Nelle province si registrano 2.251 nuovi casi. Asl di Frosinone: sono 586 i nuovi casi e 0 i decessi; Asl di Latina: sono 1.033 i nuovi casi e 4 i decessi; Asl di Rieti: sono 209 i nuovi casi e 3 i decessi; Asl di Viterbo: sono 423 i nuovi casi e 2 i decessi.

Emilia Romagna

In Emilia-Romagna, nelle ultime 24 ore, sono emersi 2.898 casi di Covid e si sono registrati 27 decessi. Lo rende noto l'ente regionale. Ieri sono stati analizzati 35.740 tamponi con un tasso di positivita' dell'8,1%. I pazienti attualmente ricoverati nelle terapie intensive dell'Emilia-Romagna sono 110 (-3 rispetto a ieri, pari al -2,7%), l'eta' media e' di 62,7 anni. Sul totale, 54 non sono vaccinati (zero dosi di vaccino ricevute, eta' media 61,1 anni), il 49,1%; 56 sono vaccinati con ciclo completo (eta' media 63,9 anni). Per quanto riguarda i pazienti ricoverati negli altri reparti Covid, sono 1.974 (-144 rispetto a ieri, -6,8%), eta' media 74,3 anni. L'eta' media dei nuovi positivi di oggi e' di 39 anni. I casi attivi, cioe' i malati effettivi, sono 75.460 (-5.790). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 73.376 (-5.643), il 97,2% del totale dei casi attivi. In totale, dall'inizio dell'epidemia i decessi in regione sono stati 15.619.

Abruzzo

Sono 2.087 (di età compresa tra 2 mesi e 95 anni) i nuovi casi positivi al Covid registrati oggi in Abruzzo, che portano il totale dall'inizio dell'emergenza - al netto dei riallineamenti - a 246486. Dei positivi odierni, 1.470 sono stati identificati attraverso test antigenico rapido.Il bilancio dei pazienti deceduti registra 5 nuovi casi (di età compresa tra 70 e 88 anni, 2 in provincia di Chieti, 2 in provincia di Pescara e 1 risalente ai giorni scorsi e comunicato solo oggi dalla Asl) e sale a 2888. Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 136023 dimessi/guariti (+641 rispetto a ieri).Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 107.575 (+1438 rispetto a ieri).Lo comunica l'Assessorato regionale alla Sanità precisando che nel totale sono ricompresi anche 65076 casi riguardanti pazienti persi al follow up dall'inizio dell'emergenza, sui quali sono in corso verifiche.  Quattrocentonovantadue pazienti (invariato rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in area medica; 23 (-2 rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 107060 (+1440 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl.Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 6004 tamponi molecolari (2011325 in totale dall'inizio dell'emergenza) e 16718 test antigenici (2834414).  Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, è pari a 9.18 per cento.Del totale dei casi positivi, 52761 sono residenti o domiciliati in provincia dell'Aquila (+477 rispetto a ieri), 68311 in provincia di Chieti (+642), 58102 in provincia di Pescara (+428), 60546 in provincia di Teramo (+483), 3234 fuori regione (+43) e 3532 (+11) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza.

Veneto

Sono 7.298 i nuovi casi di Covid-19 registrati dal bollettino della Regione Veneto, con le province di Padova e Venezia che fanno registrare il maggior numero di positivi. Il totale delle persone in isolamento però scende sotto la soglia delle 100mila persone (97.194) ed è la prima volta da mesi. In calo anche le terapie intensive, all'8%, a fronte di una media nazionale del 12%, con picchi del 19% in Friuli Venezia Giulia e nel Lazio. Purtroppo sempre elevato il numero delle vittime, 38, che porta il totale a 13.607.

Sicilia

Nella settimana scorsa il numero dei nuovi positivi in Sicilia e' leggermente diminuito rispetto alla settimana precedente, e si e' ulteriormente allentata la pressione sugli ospedali: sono diminuiti i posti occupati, sia ordinari che in terapia intensiva, e sono diminuiti anche i nuovi ingressi in terapia intensiva. Rimane alto, in base ai dati rielaborati dall'Ufficio Statistica del Comune di Palermo, il numero dei decessi segnalati, anche se in diminuzione rispetto alle ultime settimane. I nuovi positivi in Sicilia sono 44.102, il 10,4% in meno rispetto alla settimana precedente. E' diminuito anche il rapporto fra tamponi positivi e tamponi effettuati, passato dal 17,1% al 15,4%. Il numero degli attuali positivi e' diminuito del 4%, passando da 270.939 a 260.006, 10.933 in meno rispetto alla settimana precedente. Le persone in isolamento domiciliare sono 258.597, 10.819 in meno rispetto alla settimana precedente. I ricoverati sono 1409, di cui 115 in terapia intensiva. Rispetto alla settimana precedente sono diminuiti di 114 unita' (i ricoverati in terapia intensiva sono diminuiti di 12 unita'). Sono stati 48, nella settimana appena conclusa, i nuovi ingressi in terapia intensiva (il 18,6% in meno rispetto ai 59 della settimana precedente). Il numero dei guariti (444.567) e' cresciuto di 54.898 unita' rispetto alla settimana precedente. La percentuale dei guariti sul totale positivi e' pari al 62,3% (58,2% domenica scorsa). Il numero di persone decedute segnalato nella settimana e' pari a 246 (46 in meno rispetto alla settimana precedente). Complessivamente le persone decedute sono 9036, e il tasso di letalita' (deceduti/totale positivi) e' pari all'1,3% (come la settimana scorsa). I ricoverati complessivamente rappresentano lo 0,5% degli attuali positivi (i ricoverati in terapia intensiva meno dello 0,1%). Rispetto alla corrispondente settimana di un anno fa, i nuovi positivi sono passati da 4.190 a 44.102 (+952,6%), i ricoverati da 1195 a 1409 (+17,9%), i ricoverati in terapia intensiva da 165 a 115 (-30,3%), i nuovi ingressi in terapia intensiva da 55 a 48 (-12,7%), i decessi da 166 a 246 (+48,2%).

Piemonte

L'Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 3.677 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 3.085 a test antigenico), pari al 7,9% di 46.639 tamponi eseguiti, di cui 39.235 antigenici. Dei 3.677 nuovi casi gli asintomatici sono 3.179 (86,5%). I casi sono così ripartiti: 3065 screening, 460 contatti di caso, 152 con indagine in corso. Il totale dei casi positivi diventa 953.766. I ricoverati in terapia intensiva sono 74 (invariati rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 1.566 (-78 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 61.449. I tamponi diagnostici finora processati sono 15.179.704 (+ 46.639 rispetto a ieri). Sono infine 27 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall'Unità di Crisi della Regione Piemonte, il totale diventa quindi 12.876 deceduti risultati positivi al virus.

Liguria

In Liguria sono stati registrati 1.851 nuovi casi di Coronavirus ed altri 17 decessi. Lo ha reso noto la Regione Liguria, sottolineando che nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 18.719 tamponi, di cui 3.958 molecolari e 14.761 antigenici rapidi.  Al momento in tutto il territorio ligure sono 589 i pazienti 
Covid ricoverati in ospedale, 30 meno di ieri, di cui 28 in terapia intensiva. Sono 22.187, invece, le persone attualmente positive, 2.190 meno di ieri, e 5.687 quelle sottoposte a sorveglianza attiva.

Campania

Sono 7.614 i nuovi casi di Covid in Campania, dove sono stati effettuati 57.868 tamponi. 19 i decessi. Lo rende noto l'Unità di crisi della Regione. I posti letto di terapia intensiva disponibili sono 65 su 812, quelli di degenza 1.155 su 3.160.

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?