Quotidiano Nazionale logo
19 feb 2022

Covid, capienza stadi subito al 75%: quando gli spalti torneranno pieni? Norme e obiettivi

Un comunicato della Lega Calcio fa chiarezza sui dubbi legati al nuovo provvedimento

I�taly�s supporters during Six Nations rugby union tournament match between Italy and England at the stadio Olimpico stadium, in Rome, on February 13, 2022.
ANSA/FABIO FRUSTACI
Stadi italiani: capienza aumentata al 75%

Stadi italiani aperti al 75% della loro capienza e palazzetti indoor al 60%. Con la pubblicazione in gazzetta ufficiale della legge n.11/2022 le nuove misure sono già in vigore. Dopo l'annuncio di ieri da parte della Sottosegretaria allo Sport Valentina Vezzali, oggi tocca alla Lega Calcio Serie A tornare sull'argomento per sciogliere ogni dubbio a riguardo. 

Dove e come

La Lega conferma in una nota, che la riapertura degli stadi dal 50% al 75% riguarda tutta Italia, indipendentemente dal colore delle regioni. L'ingresso allo stadio sarà consentito solo con il super green-pass. Dunque non basterà il solo tampone negativo: è necessario avere completato il primo ciclo vaccinale, se non si è ancora ricevuto la terza dose.  "D'intesa con la Figc -si legge nel comunicato della Lega , in considerazione di quanto previsto dalla Legge 18 febbraio 2022 n.11, si riporta di seguito il chiarimento interpretativo di quanto previsto relativamente alla capienza consentita negli impianti sportivi all'aperto".

L'interpretazione

Una lettura sistematica delle norme, ed in particolare la disposizione che abroga la differenza tra zone se muniti di super green-pass, porta pacificamente a sostenere che la norma di cui alla legge 18 febbraio 2022 n.11, la quale testualmente prevede che "in zona bianca la capienza consentita non può essere superiore a 75%", deve interpretarsi nel senso che la capienza consentita del 75% possa applicarsi a tutti gli stadi in qualunque zona situati. Tanto evidentemente su presupposto che l'accesso allo stadio è consentito con il solo super green-pass".

Obiettivo 100%

Quando si tornerà a capienza completa? Alla domanda che si pongono molti tifosi, risponde così la Vezzali: "Sono molto felice di essere arrivata assieme al ministro Speranza e alle forze parlamentari a riportare la capienza al 75% negli stadi e al 60% nei palazzetti. Questo significa anche che la curva epidemiologica sta rallentando e che stiamo andando verso una situazione migliore. Se dovessimo proseguire in questa direzione sono certa che potremo arrivare quanto prima al 100%". Sulla data si sbilanca il Sottosegretario alla Salute Andrea Costa: "Obiettivo assolutamente raggiungibile per il 31 marzo, ma mi assumo la responsabilità di dire che dobbiamo fare uno sforzo in più, il 24 marzo abbiamo la partita della Nazionale a Palermo e credo che possiamo provare a ragionare sull'ipotesi per quella partita si possa arrivare al 100% della capienza". 

Effetto sorpresa

Capienza al 75% già da questo fine settimana ma molte società non erano pronte. Come la Roma. "In armonia con la decisione del Governo di riportare al 75% la capienza degli stadi italiani - si legge in una nota del club giallorosso -  divenuta ufficiale solo nella tarda serata di venerdì 18 febbraio, l'AS Roma informa di volersi uniformare a partire dal prossimo impegno casalingo. Con l'obiettivo di garantire l'afflusso regolare dei propri tifosi all'Olimpico, il club ha deciso quindi di gestire l'imminente gara interna con il Verona ancora con la capienza al 50%. A partire da Roma-Atalanta, in calendario il 5 marzo, con il ritorno al 75% tutti gli abbonati torneranno quindi regolarmente al loro posto". 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?