Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
30 gen 2020
30 gen 2020

Coronavirus, i turisti cinesi positivi erano atterrati a Malpensa

Arrivati allo scalo varesino lo scorso 23 gennaio dalla provincia di Wuhan

30 gen 2020
epa08161744 A picture released by Xinhua News Agency shows a medical worker checking the drip of a patient in the Intensive Care Unit (ICU) of Zhongnan Hospital of Wuhan University in Wuhan, Hubei Province, China, 24 January 2020 (issued 25 January 2020). On 25 January, the National Health Commission of China confirmed the death toll from the Wuhan coronavirus outbreak has risen to 41 with 1,287 cases of patients infected as of 24 January.  EPA/XIONG QI / XINHUA MANDATORY CREDIT EDITORIAL USE ONLY/NO SALES
Coronavirus (Ansa)
epa08161744 A picture released by Xinhua News Agency shows a medical worker checking the drip of a patient in the Intensive Care Unit (ICU) of Zhongnan Hospital of Wuhan University in Wuhan, Hubei Province, China, 24 January 2020 (issued 25 January 2020). On 25 January, the National Health Commission of China confirmed the death toll from the Wuhan coronavirus outbreak has risen to 41 with 1,287 cases of patients infected as of 24 January.  EPA/XIONG QI / XINHUA MANDATORY CREDIT EDITORIAL USE ONLY/NO SALES
Coronavirus (Ansa)

Malpensa (Varese), 30 gennaio 2020 - Erano atterrati lo scorso 23 gennaio all'aeroporto di Malpensa i due cittadini cinesi, marito e moglie di 67 e 66 anni, affetti da coronavirus e ricoverati allo Spallanzani di Roma.

Provengono dalla provincia di Wuhan e, dopo l'arrivo allo scalo varesino, si erano spostati per un tour nelle province italiane: sono quindi in corso verifiche sul tragitto fatto. Facevano parte di una comitiva che nelle scorse aveva proseguito il viaggio verso Cassino, in provincia di Frosinone, e da dove è stata nuovamente deviata verso la Capitale quando è stato accertato che i due componenti erano positivi al coronavirus. Tutti i membri della comitiva sono stati portati allo Spallanzani per essere sottoposti ai controlli. Dell'intera comitiva, solo i due turisti provenivano da Wuhan.

Nella farmacia all'interno dello scalo varesino erano state vendute cinquantamila mascherine in pochi giorni. Nell'aeroporto internazionale, come a Fiuminino, erano state attivate le misure di controllo decise dal ministero della Salute, ma la procedura è scattata solamente il 27 gennaio: dunque dopo che la coppia poi risultata positiva al virus era transitata per l'aeroporto della brughiera. 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?