Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
16 lug 2022
16 lug 2022

Bollettino Covid 16 luglio Italia e Lombardia: 89.830 nuovi contagi e 111 morti

Pregliasco: "Rallenta la crescita dei nuovi casi, il picco dei contagi potrebbe essere vicino"

16 lug 2022

Milano - Il  picco dei contagi di questa nuova ondata di Covid sembra ormai vicino  e gli ultimi dati del bollettino del ministero della Sanità lo confermano: oggi 16 luglio 89.830 nuovi casi  e 111 morti . I tamponi sono stati 398.338 (+8mila), con un tasso di positività in calo , arrivato al 22,5%. Crescono invece i ricoveri, sia in terapia intensiva (+10) che ordinari (+71).  Con i casi registrati ieri sale a 20 milioni il numero di casi Covid rilevati in Italia dall'inizio della pandemia , ovvero dal febbraio 2020 (precisamente 20.076.863)

Intanto, l'Istituto Superiore di Sanità (Iss) pubblica uno studio esteso sugli effetti del vaccino, dal quale emerge che il tasso di mortalità , nel periodo 20/05/2022-19/06/2022, per i non vaccinati  (10 decessi per 100.000 abitanti) risulta circa sette volte più alto ispetto ai vaccinati con ciclo completo da 120 giorni (1 decesso su 100.000 abitanti) e circa sei volte e mezzo più alto rispetto ai vaccinati con dose aggiuntiva/booster (2 decessi per 100.000 abitanti). 

Una conferma sul rallentamento dei contagi arriva anche da  il virologo Fabrizio Pregliasco ,  direttore sanitario dell'Irccs Galeazzi: "Ci si accorge del picco della curva dei casi Covid quando si è superato. Stiamo osservando un rallentamento della velocità di crescita dei nuovi casi che indica la possibilità che il picco dei contagi sia vicino". Sulla possibilità di un agosto più tranquillo Pregliasco è moderatamente ottimista: "È possibile, potremmo andare a migliorare, sempre che non arrivi un nuova variante che può cambiare le carte in tavola". Un invito alla cautela arriva poi dall'infettivologo  Matteo Bassetti , direttore del reparto Malattie infettive del Policlinico di Genova: "La variante Omicron 5 è arrivata nella stagione calda ma sarebbe potuta arrivare in inverno. La differenza è che nel 2020 un paziente infetto contagiava al massimo 3 persone. Oggi fino a 20. Il virus di oggi è dieci volte più contagioso in un contesto di socialità all'aperto".

Covid Italia

L'andamento dei contagi in Lombardia

Il trend mostrato dagli ultimi giorni è stato confermato anche oggi, 16 luglio: sono infatti i 89.830 nuovi casi e 111 morti , entrambi i valori in diminuzione rispetto a ieri quando si erano registrati  96.384  casi  e   134 decessi. In diminuzione anche il   tasso di positività  22,5% (-2,2%) a fronte di un  aumento dei tamponi, saliti a  398.338, vale a dire   +8mila rispetto a ieri.

  Cresce invece il numero delle terapie intensive che diventano 405 ( 10 in più di ieri ), con 57 nuovi ingressi e 47 dimessi, e sono 71 in più i ricoveri ordinari , per un totale di 10.434.

Covid Lombardia

A fronte di 54.634 tamponi effettuati sono 11.928 i nuovi casi di persone positive al Covid in Lombardia, per un tasso di positività del 21,8% in calo rispetto a ieri (24,3%). Crescono le persone ricoverate nei reparti ordinari (+24, 1506) mentre calano quelle in terapia intensiva (-2, 42). Sono 30 le persone morte per il Covid per un totale di 41.103 decessi dall'inizio della pandemia. Per quanto riguarda le province Milano è la più colpita con 3.647 nuovi casi (340 in meno rispetto a ieri), segue Brescia con 1.429 (-204), Bergamo con 1.186 (-41), Varese con 1.118 (-123), Monza e Brianza con 989 (-74), Pavia con 720 (-27), Como con 665 (+71), Mantova con 550 (-107), Cremona con 458 (+9), Lecco con 365 (+13), Lodi con 291 (-5) e Sondrio con 170 nuovi casi (-43).

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?