Quotidiano Nazionale logo
15 feb 2022

Picchiava la madre per i soldi da spendere in droga: arrestato

La condanna diventa definitiva e il 50enne finisce in carcere. Deve scontare cinque anni

Dovrà scontare cinque anni di galera perché terrorizzava e picchiava la madre per ottenere soldi. Un 50enne è stato raggiunto nel fine settimana dai carabinieri di Pandino e portato in carcere. L’uomo sconterà cinque anni per aver ripetutamente minacciato e aggredito la madre per ottenere i soldi per comprare droga.

I fatti che hanno aperto le porte della cella al 50enne sono avvenuti fino al 2019 in Campania. L’uomo, tossicodipendente, era solito andare dalla madre, a volte in compagnia di altri drogati, per chiederle dei soldi. Se la donna rifiutava, veniva picchiata. Non di rado l’anziana era costretta a rifugiarsi dai vicini che, per salvaguardarla, dovevano chiamare le forze dell’ordine.

Tutto questo fino al 2019, quando la donna, stanca di vivere nel terrore, aveva trovato la forza di denunciare il figlio. L’uomo era stato arrestato e portato davanti al giudice, che lo aveva condannato a cinque anni di galera. Nell’attesa dell’appello e che la condanna diventasse definitiva, il 50enne intanto si era stabilito a Pandino. La scorsa settimana il Tribunale di Napoli ha fatto sapere che la condanna a cinque anni era diventata definitiva e ha emesso un ordine di cattura: i carabinieri di Pandino sono andati a arrestarlo e a portarlo a Ca’ del Ferro.

P.G.R.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?