Furto in oratorio. Individuati i due ladri

Due pregiudicati rubano all'oratorio di Offanengo, ma vengono identificati grazie alle telecamere. I ladri, di 27 e 50 anni, sono denunciati per furto aggravato.

Furto in oratorio. Individuati i due ladri

Furto in oratorio. Individuati i due ladri

Pensavano che rubare all’oratorio fosse un gioco da ragazzi. In effetti per due pregiudicati è stato facile. Ma è stato un gioco da ragazzi anche identificarli, visto che a Offanengo ci sono numerose telecamere e alcune di queste li hanno immortalati, evidenziando la loro auto, la targa della vettura e permettendo ai carabinieri di dare loro un nome: ora dovranno fare i conti con la giustizia. Tutto ha avuto inizio ,artedì della scorsa settimana, quando don Giambattista Strada, parroco di Offanengo, si è recato in caserma a Romanengo per denunciare un furto avvenuto la stessa mattina nel suo oratorio. Il sacerdote ha portato ai carabinieri le registrazioni delle telecamere di sorveglianza dell’oratorio dove si vedono due uomini forzare le porte d’ingresso e di accesso nelle varie stanze, arrivare a una scrivania e trovare in un cassetto alcune centinaia di euro. Quindi, andarsene.

I militari non si sono fermati alle registrazioni delle telecamere dell’oratorio, ma hanno controllato anche quelle del paese, seguendo idealmente, passo passo, i due ladri dall’uscita dell’oratorio fino a quando sono arrivati alla loro auto. Della quale i carabinieri hanno recuperato la targa e grazie alla quale sono risaliti all’identità del proprietario e poi al suo complice, due persone di 27 e 50 anni residenti nel Milanese e pregiudicati. Al complice i carabinieri sono arrivati perché qualche tempo fa era stato fermato a bordo di questa auto e corrispondeva alle immagini registrate a Offanengo. Dopo l’identificazione i due sono stati denunciati per furto aggravato. Restano a piede libero, saranno processati, ma dei soldi rubati nessuna traccia.

Pier Giorgio Ruggeri