Quotidiano Nazionale logo
2 mar 2022

Dovera, carrozzina rotta dal tombino dissestato: "I danni li deve pagare Open Fiber"

Elena Masiano ha scritto al primo cittadino Signoroni che ha girato la richiesta alla società, che ora assicura: "Provvederemo al più presto"

pier giorgio ruggeri
Cronaca
Elena Masiano con la sua sedia a rotelle, il marciapiede le ha fuso il motore
Elena Masiano

Dovera, 3 marzo 2022 - C’è un marciapiede dissestato e la sua sedia a rotelle elettrica rimane bloccata. Risultato: motore elettrico ko, batterie fuse e carrozzina inutilizzabile. E ora Elena Masiano, per vedersi riconoscere il danno, deve avere pazienza. Molta. Il 3 febbraio, nel pomeriggio, le gomme della carrozzina di Elena si sono bloccate in prossimità di un tombino. A provocare il guasto, il marciapiede dissestato in via Umberto Primo. "Con la posa dei cavi della fibra ottica, non è stata ripristinata l’integrità del manto stradale e la ruota si è incagliata. Ho chiamato subito i tecnici della carrozzina che, dopo averla controllata, mi hanno inviato un preventivo per rimetterla in funzione: ci vogliono 4.090 euro. Ho chiesto al Comune di aiutarmi a risolvere la situazione e, sinceramente, mi sarei aspettata una maggiore disponibilità".

Elena ha scritto al sindaco Mirko Signoroni, che ha risposto: "La responsabilità è di Open Fiber che ha eseguito i lavori di posa della fibra. Abbiamo inviato loro, come Amministrazione comunale, la richiesta di risarcimento e siamo in attesa di riscontro. La signora non può pretendere di aver risposta in due giorni perché ci sono i tempi dell’assicurazione". L’attesa di Elena è ben superiore a due giorni.  E per chi dipende dalla carrozzina, il danno è gravissimo.

Intanto, dopo la pubblicazione dell'articolo, è arrivata anche la risposta di Oper Fiber: "Open Fiber rassicura di aver preso in carico immediatamente il caso e si scusa con la signora per quanto accaduto.  È stato immediatamente richiesto all’impresa appaltatrice, che ha mandato di operare nel comune di Dovera, di attivare l’iter di rimborso del danno presso la compagnia assicurativa. L’impresa prenderà, nel più breve tempo possibile, contatti con la signora per una rapida e puntuale risoluzione del caso". 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?