"Giornate dei castelli, palazzi e borghi'": dal 3 marzo riaprono le porte nei luoghi storici della Lombardia

Al via la decima edizione dell’iniziativa promossa dalla regione. Ogni prima domenica del mese si possono visitare angoli nascosti e solitamente chiusi al pubblico ma ricchi di fascino e bellezza

L'intervento dell'assessore Mazzali che ha presentato l'iniziativa

L'intervento dell'assessore Mazzali che ha presentato l'iniziativa

Milano, 28 febbraio 2024 – Compie dieci anni e riparte domenica 3 marzo il viaggio in Lombardia tra manieri, borghi fortificati, dimore storiche e pievi medievali. Promosso dall'associazione "Pianura da scoprire" l'iniziativa "Castelli, palazzi e borghi medievali" consente di visitare e conoscere ogni prima domenica del mese da marzo a giugno e da settembre a dicembre angoli nascosti ma ricchi di fascino e di bellezza nelle province di Bergamo, Brescia, Cremona e Milano.

Il programma è stato presentato a Palazzo Lombardia dall'assessore regionale a turismo, marketing territoriale e Moda, Barbara Mazzali, che presentato l'edizione 2024. Mazzali ha parlato del coinvolgimento di 24 luoghi in quattro province lombarde: "La Lombardia esprime un patrimonio culturale tra i più importanti del nostro paese. I nostri castelli e le nostre dimore storiche sparsi su tutto il territorio lombardo da anni offrono un'accoglienza di alta qualità regalando momenti unici e indimenticabili a chi vi soggiorna o semplicemente li visita”.

"Dando il patrocinio vogliamo riconfermare l'importanza per Regione Lombardia di sostenere tutte quelle iniziative che valorizzano e promuovono il nostro patrimonio culturale e l'intero territorio che li accoglie – ha spiegato l'assessore - Oggi più che mai, i turisti cercano destinazioni fuori dagli itinerari iconici, luoghi e comunità capaci di fargli vivere esperienze uniche accompagnandoli con racconti in momenti indimenticabili".

Aperture ogni prima domenica del mese e nei giorni festivi

Per la decima edizione sono aumentati i giorni di apertura: ogni prima domenica del mese da marzo a giugno e da settembre a dicembre, oltre a Pasquetta, 25 aprile, 1° maggio e 1° novembre. Nel 2024 si aggiungerà il primo sabato sera di luglio, con una speciale apertura in notturna, una fra le novità di quest'anno.

Immersi nella pianura si potranno scoprire luoghi che di solito non fruibili al pubblico, imponenti e suggestive dimore di grandi condottieri, luoghi di battaglie e leggende, come pure tanti piccoli scorci di borghi spesso ai margini dei circuiti turistici. In ogni località si potranno effettuare visite guidate e partecipare ai numerosi eventi.

Lombardia, un territorio da scoprire

"Le Giornate dei castelli, palazzi e borghi medievali - spiega Giuseppe Togni, presidente dell'associazione - è un'iniziativa diventata riferimento per tanti Comuni, associazioni e privati che hanno costituito una vera rete capace di sviluppare sinergie concrete e produrre risultati evidenti a tutti, unendo volontariato e professionalità, eredità storica e proposte innovative".

"Come Pianura da scoprire anche quest'anno abbiamo investito in idee, progettazione e nuove realizzazioni, certi che il nostro territorio abbia ancora notevoli potenzialità turistiche e culturali tutte da scoprire".

Un passaporto personale per viaggiare nel passato

Per organizzare al meglio le proprie visite, in occasione del 10° anniversario della manifestazione, l’associazione Pianura da scoprire ha realizzato un’importante novità: uno speciale passaporto con la possibilità di apporre un timbro per ogni castello o borgo visitato nell’arco dell’anno.

Un libretto con riportate le immagini e le descrizioni delle 24 realtà e che sarà disponibile in ogni località al costo di 2 euro. Come per i viaggi attorno al mondo, i timbri collezionati sul passaporto saranno un ricordo dei luoghi visitati, ricchi di storia e arte della Lombardia.

I luoghi

Come ogni anno c’è solo l’imbarazzo della scelta: nelle quattro province, proprio dove un tempo si trovava il confine tra il Ducato di Milano e la Repubblica di Venezia, c'è un’eredità di fortificazioni e fastose dimore, borghi antichi e conventi medievali costellano un paesaggio immerso in parchi verdi, distese campestri, fontanili e specchi d’acqua.

Il visitatore potrà conoscere e rivivere le gesta di grandi condottieri e valorosi eserciti, avvincenti leggende e curiosi aneddoti, tramandati nei secoli attraverso imponenti architetture, pareti affrescate e tradizioni antiche. Per iniziare il viaggio basta cliccare sul sito https://www.pianuradascoprire.com e decidere da dove partire.