Quotidiano Nazionale logo
4 apr 2022

La Statale Regina riapre oggi dopo 126 giorni di cantiere

Ultimati i lavori per la costruzione del portale d’ingresso della Variante della Tremezzina. Notevoli i disagi per residenti e attività

roberto canali
Cronaca
Ultimi ritocchi prima della tanto attesa apertura della Variante di Tremezzina che avverrà oggi pomeriggio dopo un cantiere sul lago durato 126 giorni
Ultimi ritocchi prima della tanto attesa apertura della Variante di Tremezzina

Tremezzina (Como) - ​Riapre oggi alle 17, dopo 126 giorni di cantiere, la Statale Regina interrotta dalla fine dello scorso novembre nel tratto di Colonno per la costruzione del portale d’ingresso della Variante della Tremezzina. Alla fine il giorno più atteso è finalmente arrivato, anche se l’attesa è stata lunga soprattutto per le attività commerciali a Nord del cantiere, tagliate fuori negli ultimi 4 mesi.

Paradossalmente a favorire il cantiere di Anas è stata l’eccezionale siccità di un inverno in cui non è piovuto per 3 mesi, con il risultato che gli operai hanno potuto lavorare tutti i giorni e il livello del lago, sceso ai suoi minimi, ha facilitato la creazione della nuova corsia che è sul Lario. Anche così i residenti, esasperati dopo mesi di pressoché completo isolamento, non hanno potuto fare a meno di notare che il cantiere è terminato con una settimana di ritardo. Un inciampo dovuto alla necessità di mettere in sicurezza la montagna nel tratto, a strapiombo, sopra la Regina. "Nonostante le sfavorevoli condizioni meteo della settimana trascorsa, sono stati ultimati gli interventi integrativi di consolidamento e disgaggio del versante posto a monte dell’innesto sud della variante, mentre le restanti attività, indispensabili alla riapertura al traffico della statale programmata per le 17 di domani 5 aprile, sono ormai in fase di completamento – spiega Anas –. Si chiude la prima fase dei lavori, resasi strettamente necessaria a consentire il regolare transito dell’utenza stradale nel tratto interessato dai lavori e a garantire la regolare prosecuzione degli stessi".

La costruzione del muro lato lago, completata in 110 giorni, ha richiesto lo sbancamento di circa 6.300 metri cubi di terreno e roccia. "Per la costruzione del muro, sono stati utilizzati 4500 metri cubi di calcestruzzo per i getti di completamento, oltre alla movimentazione di circa 3mila mc di materiali per i riempimenti a tergo del muro. Inoltre, è stata completata la nuova pavimentazione. Sono in corso di completamento la posa di circa 300 metri di barriere di sicurezza in legno-acciaio, la posa di altri 300 metri di new jersey per la delimitazione delle aree di cantiere e la realizzazione della segnaletica orizzontale e verticale". Parallelamente alla realizzazione del muro lato lago realizzati gli scavi di sbancamento, prevalentemente in roccia, dell’area di imbocco Nord della galleria di svincolo e di buona parte delle aree di imbocco Sud, attuate anche con l’utilizzo di esplosivi. Infine, sui versanti rocciosi dei due imbocchi, sono state realizzate circa 2.000 metri di perforazioni per le chiodature di consolidamento in parete e la posa di circa 4mila mq di reti di contenimento. Per festeggiare la riapertura della Regina e, si spera, il ritorno dei turisti sul lago è in programma un concerto-evento con Davide Van De Sfroos, i Tirlindana e tanti altri artisti e gruppi musicali comaschi. L’appuntamento è dalle 18.30 in piazza Roma ad Argegno.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?