Libertas Cantù, stella d’argento a patron Ambrogio Molteni

Il riconoscimento da parte del Coni Nazionale per aver avvicinato tanti ragazzi alla pallavolo

Ambrogio Molteni, il patron del Pool Libertas Cantù

Ambrogio Molteni, il patron del Pool Libertas Cantù

Cantù, 6 febbraio 2024 – Una vita dedicata allo sport quella di Ambrogio Molteni, il patron del Pool Libertas Cantù di pallavolo maschile che ha avvicinato a questo sport tanti ragazzi. Al di là dei meriti della prima squadra, che milita in serie A2, il vero vanto del presidente è l’impegno diffuso a favore dei ragazzi, della città e non solo.

Dopo tanti anni è arrivato un premio, il riconoscimento da parte del Coni Nazionale che ha deciso di consegnargli la Stella d’Argento al Merito Sportivo, uno dei riconoscimenti più importanti per chi si occupa di sport che verrà consegnata a Molteni nei prossimi mesi direttamente dal presidente Giovanni Malagò, nel corso di una cerimonia che si svolgerà a Roma. Il riconoscimento viene assegnata ad atleti, tecnici, dirigenti e società che si sono particolarmente distinti nel dare lustro allo sport italiano. Un tributo al lavoro di Molteni che da quarant’anni, insieme ai dirigenti e i tecnici del Pool Libertas Cantù, si impegna per avvicinare i giovani al mondo dello sport.

“Sono onorato di aver ricevuto in questi giorni la comunicazione da parte del presidente del Coni Giovanni Malagò del conferimento della Stella d’Argento al Merito Sportivo, dopo aver già avuto 7 anni fa quella di Bronzo – spiega Ambrogio Molteni –. Questo riconoscimento è condiviso con tutti i dirigenti, tecnici, staff medico e fisioterapico, e giocatori, sia attuali che passati nella Libertas Brianza, che hanno permesso per oltre 40 anni di aver fatto fare sport a tanti giovani del nostro territorio potendo arrivare a rimanere per ben 12 anni nel secondo campionato assoluto di pallavolo maschile, quale è la Serie A2 Credem Banca.

Come sempre il lavoro, la passione, il cuore e la correttezza sportiva pagano, e spero che tutti coloro che hanno indossato in questi anni la maglia Libertas Cantù conservino sempre questi principi fondamentali per la crescita soprattutto umana e caratteriale, oltre che sportiva. Da ultimo vorrei fare un ringraziamento particolare al presidente del Coni provinciale Niki D’Angelo e a quello regionale Marco Riva, oltre al presidente provinciale Fipav Lucio Amighetti".