Brescia, 14enne sospesa da scuola: si presenta alla fine delle lezioni e prende a calci una compagna

La ragazzina è tornata nell'istituto e, intercettata la sua "vittima", ha iniziato a insultarla. Poi se l'è presa con un'altra coetanea che aveva provato a sedare la discussione

Rissa tra ragazze (Foto archivio)
Rissa tra ragazze (Foto archivio)

Brescia, 3 febbraio 2024 – Un nuovo caso di bullismo a scuola, nel Bresciano. Stando a quanto riporta Bresciaoggi, venerdì, l'istituto di via Fausto Gamba è stato teatro di un altro episodio di violenza. Protagonista una 14enne, che martedì era stata sospesa da scuola per aver picchiato una coetanea. Ieri ha deciso di tornare per reagire, a suo modo.

Secondo il racconto del quotidiano online, verso le 14, orario dell’uscita da scuola, la 14enne avrebbe intercettato la sua ‘vittima’ e avrebbe iniziato ad insultarla, minacciando anche l'amica.

Una terza studentessa, anche lei 14enne, sarebbe intervenuta insieme ad altre compagne per provare a sedare la rissa, ma avrebbe avuto la peggio: la ragazzina sarebbe stata gettata a terra e colpita con calci e pugni. Prima di andarsene, la ragazzina violenta avrebbe minacciato di tornare: “Non è finita qui”, avrebbe detto.

Lanciato l’allarme, sul posto sono intervenute una pattuglia della Polizia locale e un'ambulanza: l'adolescente che ha avuto la peggio è stata portata al pronto soccorso: per lei 5 giorni di prognosi. La protagonista dell'aggressione sarebbe invece stata espulsa da scuola.