Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
14 dic 2022

’Ndrangheta: il patto fra clan e imprenditori edili. Come truffavano lo Stato

L’ultima operazione dell’Antimafia di Brescia e Reggio Calabria ha portato a 13 misure cautelari. L’inchiesta partita da un imprenditore bergamasco: attorno a lui un sistema di società cartiere

14 dic 2022
beatrice raspa
Cronaca
Sono 93 complessivamente gli indagati nell'inchiesta "Blu Notte" che stamani, nel filone reggino, ha portato all'arresto di 63 persone di cui 47 in carcere e 16 ai domiciliari e 2 all'obbligo di dimora. Sono indagati, a vario titolo, per associazione mafiosa, concorso esterno, porto e detenzione di armi comuni e da guerra, estorsioni, usura e danneggiamenti aggravati dalle finalit� mafiose, riciclaggio e autoriciclaggio, associazione finalizzata al traffico di stupefacenti. Il principale indagato � Umberto Bellocco, di 39 anni, detto "Chiacchiera" e ritenuto il boss reggente dell'omonima cosca di Rosarno. Contestualmente agli arresti eseguiti in Calabria e collegata all'indagine della Dda di Reggio, � scattata l'operazione "Ritorno" della Dda di Brescia, condotta dai carabinieri del Ros insieme allo Scico ed al Gico del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Brescia della Guardia di finanza. Il gip lombardo ha emesso un'ordinanza di custodia cautelare per altri 13 soggetti accusati di associazione mafiosa, concorso esterno e tentata estorsione. Sei sono accusati anche di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di reati tributari e in materia di lavoro. ANSA/UFFICIO STAMPA +++ NO SALES, EDITORIAL USE ONLY +++ NPK +++
Investigatori in azione: l'inchiesta Blu Notte ha portato a 63 arresti
Sono 93 complessivamente gli indagati nell'inchiesta "Blu Notte" che stamani, nel filone reggino, ha portato all'arresto di 63 persone di cui 47 in carcere e 16 ai domiciliari e 2 all'obbligo di dimora. Sono indagati, a vario titolo, per associazione mafiosa, concorso esterno, porto e detenzione di armi comuni e da guerra, estorsioni, usura e danneggiamenti aggravati dalle finalit� mafiose, riciclaggio e autoriciclaggio, associazione finalizzata al traffico di stupefacenti. Il principale indagato � Umberto Bellocco, di 39 anni, detto "Chiacchiera" e ritenuto il boss reggente dell'omonima cosca di Rosarno. Contestualmente agli arresti eseguiti in Calabria e collegata all'indagine della Dda di Reggio, � scattata l'operazione "Ritorno" della Dda di Brescia, condotta dai carabinieri del Ros insieme allo Scico ed al Gico del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Brescia della Guardia di finanza. Il gip lombardo ha emesso un'ordinanza di custodia cautelare per altri 13 soggetti accusati di associazione mafiosa, concorso esterno e tentata estorsione. Sei sono accusati anche di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di reati tributari e in materia di lavoro. ANSA/UFFICIO STAMPA +++ NO SALES, EDITORIAL USE ONLY +++ NPK +++
Investigatori in azione: l'inchiesta Blu Notte ha portato a 63 arresti
Hai già un abbonamento?
Questo articolo è riservato agli abbonati

Accedi senza limiti a tutti i contenuti di ilgiorno.it e dei siti collegati.Naviga senza pubblicità!

Disdici quando vuoi

mese
Oppure

Accesso per un giorno

0,99 € per 24hSenza rinnovo automatico

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?