Quotidiano Nazionale logo
16 dic 2021

Incidente sul Garda, i due tedeschi verranno ascoltati dal giudice

Accolta anche in mattinata la costituzione di parte civile della Comunità del Garda, ente presieduto dal ministro Mariastella Gelmini

Brescia incidente nautico a Salo’, Salo’ 20 giugno 2021.
ANSA/FILIPPO VENEZIA
incidente nautico a Salo’
Le vittime: Umberto Garzarella e Greta Nedrotti

Brescia - Nuova udienza da questa mattina davanti al tribunale di Brescia sulla morte di Greta Nedrotti e Umberto Garzarella, i due giovani travolti l’estate scorsa mentre erano fermi in barca sulle acque del Lago di Garda da un motoscafo sul quale viaggiavano i due tedeschi Patrick Kassen e Christian Teismann. I due sono imputati di omicidio colposo, naufragio e omissione di soccorso. In aula è presente solo Kassen, attualmente agli arresti domiciliari. Il giudice Mauro Ernesto Macca ha negato attraverso un’ordinanza, qualsiasi ripresa e fotografia dentro e fuori l’aula.

 «Ritenuto che dalle riprese fotografiche ed audiovisive del dibattimento possa derivare pregiudizio alla decisione» scrive il giudice. Il Comune di Saló nel frattempo ritira la costituzione di parte civile dopo che l’assicurazione della barca dei due tedeschi ha comprato per il Comune gardesano un impianto radar in grado di monitorare il traffico dei natanti in tempo reale. Nel frattempo il tribunale di Brescia ha accolto la costituzione di parte civile della Comunità del Garda, ente presieduto dal ministro Mariastella Gelmini. 

«La comunità del Garda ha subito un danno diretto dal fatto così come dedotto in giudizio, quale gravissima lesione all‘ordinato e sicuro sviluppo della navigazione sul Garda, che la costituenda parte civile ha assunto quale proprio compito istituzionale prioritario, prima ancora che statuario, e che conseguentemente è qualificabile quale proprio interesse giuridicamente tutelato, concretamente esercitato con modalità ed intensità tali da rendere davvero indiscutibile la sussistenza» si legge nell‘atto di costituzione.

 La difesa dei due turisti tedeschi che a giugno scorso hanno provocato sulle acque del Lago di Garda l‘incidente nautico nel quale sono morti Greta Nedrotti, 25 anni e Umberto Garzarella, 37 anni, ha annunciato in aula che Kassen e Teismann si sottoporranno nel corso del dibattimento all‘esame dell‘imputato. Per l‘avvocato di parte civile: «La vicenda per la risonanza internazionale del fatto e naturalmente, per gravità delle conseguenze, assunto una dimensione di gran lunga superiore ad un comune incidente di navigazione».

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?