FEDERICA PACELLA
Cronaca

Il raduno nazionale . La città con i vigili del fuoco ricorda i morti in servizio

Brescia, omaggio ai pompieri di origini italiane impegnati sulle Torre gemelle. La parata conclude una settimana di incontri, mostre e spettacoli .

Il raduno nazionale . La città con i vigili del fuoco ricorda i morti in servizio

Il raduno nazionale . La città con i vigili del fuoco ricorda i morti in servizio

Una mattinata di festa, tra applausi e colori, per rendere omaggio ai Vigili del fuoco, che hanno scelto Brescia per il 28esimo raduno nazionale dell’Associazione italiana. La parata di ieri mattina ha concluso una settimana intensa, con convegni, mostre, spettacolo di beneficenza, che hanno raccontato il lavoro dei Vigili del fuoco. Ieri mattina dopo la messa in Duomo celebrata dal vescovo Pierantonio Tremolada, circa un migliaio tra Vigili del fuoco, istituzioni e associazioni (tra cui Croce Rossa e UNICEF con i bimbi della scuola primaria Calini di Brescia) hanno sfilato da piazza Duomo a piazza Mercato, accompagnati dalle musiche delle bande di Verolanuova e Borgo Trento. Ad accompagnarli, lungo le strade del centro, tanti bresciani che hanno applaudito alla parata, testimoniando l’affetto per i Vigili del fuoco.

Tra i momenti più toccanti, l’alzabandiera in piazza Mercato con l’inno nazionale, ed il ricordo di due vigili del fuoco di origini italiane del dipartimento di New York, che, ricordando la morte di tanti colleghi nell’attentato dell’11 settembre, hanno consegnato due regali speciali all’Associazione: una croce creata con l’acciaio delle Torri gemelle (su cui sono state impresse le iniziali di World Trade Center e la data 11 settembre 2001) e un casco riportante la cifra 343 (il numero di pompieri morti per l’attentato). "Sono onorata che Brescia abbia ospitato questa iniziativa - ha sottolineato la sindaca Laura Castelletti -. Essere Vigili del fuoco è più di un lavoro, lo dimostrate affrontando ogni giorno situazioni difficili per garantire la sicurezza della cittadinanza, che con voi costruisce una rete. Brescia vi è grata per quanto fate". Il capo del corpo nazionale Carlo Dall’Oppio, con il presidente nazionale dell’associazione Enrico Marchionne, ha confermato: "La sicurezza si persegue con la collaborazione. Siamo accanto ai cittadini come una grande squadra, per sviluppare esempi positivi e utili alla società".