Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
5 giu 2022

Serie B, Clotet scrive su Linkedin: allenatore del Brescia

Crescono gli indizi che anticipano il ritorno dell'allenatore spagnolo sulla panchina delle Rondinelle al posto di Pippo Inzaghi

5 giu 2022
luca marinoni
Sport
Pep Clotet, tecnico catalano ex Brescia, che pare ormai vicinissimo alla Spal
Pep Clotet
Pep Clotet, tecnico catalano ex Brescia, che pare ormai vicinissimo alla Spal
Pep Clotet

Potenza dei social ai nostri giorni. Sul profilo Linkedin di Josep Clotet è apparsa la dicitura “allenatore del Brescia” ancora prima dell’annuncio ufficiale del ritorno in biancazzurro del tecnico spagnolo. Una sorta di gaffe online che, anche se precorre i tempi, non cambia comunque la sostanza di quello che accadrà in casa delle Rondinelle nelle prossime ore. Infatti si attende in rapida successione la comunicazione della risoluzione del contratto con Pippo Inzaghi (che potrà così accettare nuove proposte, con Cagliari e Ascoli che insistono) e, subito dopo, l’annuncio da parte della società del presidente Massimo Cellino che l’allenatore per la prossima stagione sarà Clotet, che rientra al Brescia dopo la buona esperienza di due anni fa e la sfortunata avventura alla guida della Spal. Il ritorno in panchina di Clotet e del suo vice Daniele Gastaldello offrono fin d’ora un ampio sorriso a Florian Ayé, che proprio con la guida dello spagnolo ha vissuto la sua annata più felice e ricca di segnature. Una stagione certo ben diversa da quella appena messa in archivio, durante la quale l’attaccante francese ha trascorso più giornate in infermeria che sul campo di gioco. Per lui, giocatore stimato in modo particolare dal presidente Cellino, il nuovo campionato sarà una prova della verità assolutamente da non fallire. Il vero Ayé è il bomber ammirato con la coppia Clotet-Gastaldello oppure la timida controfigura che ben poco si è vista nei mesi scorsi? In tema di verità, le prossime ore dovrebbero essere decisive anche per le sorti del ds Francesco Marroccu, il cui contratto scadrà il 30 giugno. Il dirigente sardo, che vanta una lunga collaborazione con Cellino, non intende rinnovare ed è deciso ad approdare all’Hellas Verona, ma la società gialloblù sembra poco disposta ad attendere il 1 luglio per annunciare il suo nuovo direttore sportivo. Proprio per questo Marroccu avrebbe chiesto a Cellino una risoluzione anticipata, così da non perdere l’occasione scaligera. Saranno decisive le prossime ore per capire la risposta del presidente biancazzurro e se, come ormai sembra quasi assodato, il successore sarà l’esperto Giorgio Perinetti, un altro ritorno nella famiglia delle Rondinelle.

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?