Sprangate al tabaccaio. La polizia arresta il rapinatore

Aveva tentato un colpo a una ricevitoria del villaggio Ferrari aggredendo il titolare

Sprangate al tabaccaio. La polizia arresta il rapinatore
Sprangate al tabaccaio. La polizia arresta il rapinatore

La Polizia di Stato ha assicurato alla giustizia il rapinatore che ha aggredito una delle sue vittime durante uno degli ultimi colpi, poi fallito. L’episodio si è verificato in una tranquilla giornata di fine gennaio, quando due individui mascherati e armati con una pistola giocattolo hanno tentato di rapinare una tabaccheria-ricevitoria del villaggio Ferrari a Brescia. Il coraggioso intervento del proprietario, supportato da alcuni cittadini che hanno risposto alle sue richieste d’aiuto, ha portato all’arresto in flagranza di uno dei rapinatori da parte di una volante della Polizia di Stato giunta tempestivamente sul luogo dei fatti. Il secondo malvivente, dopo aver colpito violentemente il titolare della tabaccheria con una spranga di ferro, è fuggito a bordo di un’auto rubata, successivamente rintracciata e ritrovata abbandonata e incendiata nella bassa bresciana. Grazie alle attività investigative condotte dalla Squadra Mobile e dal Commissariato, le autorità sono riuscite in breve tempo a identificare il malvivente fuggitivo. Basandosi su prove concrete, la Procura distrettuale ha ottenuto un’ordinanza di custodia cautelare in carcere dal GIP presso il Tribunale di Brescia. In un’azione coordinata, gli investigatori della Polizia di Stato hanno rintracciato e catturato il sospetto mentre si trovava in una casa della provincia, consegnandolo alla giustizia per rispondere delle sue azioni. Attualmente in stato di indagine, l’arrestato sarà sottoposto a processo per rispondere delle accuse a lui rivolte. Non si tratta del primo rapinatore arrestato in questi giorni. Solamente l’altro ieri la polizia di Stato ha messo in manette in flagranza di reato un soggetto recidivo per tentato furto in abitazione. La segnalazione è giunta alla Centrale Operativa della Questura tramite 112 NUE poco dopo la mezzanotte. Nella chiamata di emergenza, il proprietario di un immobile di Via Franchi ha riferito di avere visto dalle telecamere della propria abitazione un uomo travisato che, con arnesi da scasso, stava tentando di introdursi in due appartamenti. I poliziotti della Squadra Volante inviati isul posto hanno scoperto l’uomo all’opera e, dopo la perquisizione personale e il sequestro di un piede di porco e altri utensili da scasso, lo hanno arrestato.