Poco amato dai tifosi ma Bialaszewski a Varese mangia ancora il panettone

Varese ha vinto 116-93 contro Reggio Emilia, con Nico Mannion che ha segnato 19 punti e 8 assist, Olivier Hanlan 31 punti e Skylaer Spencer 8 punti e 6 rimbalzi. Tom Bialaszewski ha superato il panettone e ora si prepara al capodanno da coach di Varese.

Poco amato dai tifosi ma Bialaszewski a Varese mangia ancora il panettone
Poco amato dai tifosi ma Bialaszewski a Varese mangia ancora il panettone

Il rosso di Varese non è mai stato così brillante, ruggente, penetrante. Le prime due uscite di Nico Mannion sono state un terremoto per la squadra di Tom Bialaszewski, peraltro ancora fischiato dal pubblico di Masnago, non dimentico di un avvio di stagione a dir poco terrorizzante. 116 i punti segnati a Reggio Emilia, 70 nel solo primo tempo. Numeri da NBA, non a caso il sogno di Nico, arrivato nella ’’città giardino" proprio per risvegliare quelle sirene. E il Red Mamba? 19 punti con 8 assist alla sirena, 22 di valutazione. Soprattutto 14 punti nel primo quarto di gioco. Il resto della scena è stata per Olivier Hanlan, 31 punti con 4/9 da 3, e perchè no Skylaer Spencer, 8 punti e 6 rimbalzi con 2 stoppate per il sostituto di quello che doveva essere il faro, Willie Cauley-Stein. Varese così chiude il 2023 a quota 10 punti e tanto ottimismo per il futuro con un attacco tornato ai ritmi del volere di Luis Scola. "È stata una buona partita specialmente nel primo tempo, poi abbiamo gestito il risultato. È stato bello confermare la vittoria di settimana scorsa e soprattutto farlo davanti ai nostri tifosi" il commento di Tom Bialaszewski, che ha superato il panettone e ora si farà anche il capodanno da coach di Varese. Sopportato forse, ma in sella.

VARESE-REGGIO EMILIA 116-93 (39-17, 31-24, 25-28, 21-24). A.L.M.