Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
27 mag 2022

Murales contro il disagio: a Bergamo nasce "Zona Zero"

Un'opera artistica collettiva ma anche un laboratorio rap per superare i conflitti e coinvolgere i giovani che gravitano intorno alla stazione Teb

27 mag 2022
francesca magni
Cronaca
Bergamo  Murales stazione Teb
27 Maggio 2022 ANSA RENATO DE PASCALE
L'inaugurazione di "Zona zero"
Bergamo  Murales stazione Teb
27 Maggio 2022 ANSA RENATO DE PASCALE
L'inaugurazione di "Zona zero"

Bergamo - Novanta ragazzi firmano il murales alla stazione TEB Bergamo. Paolo Baraldi, punto di riferimento per la street art bergamasca,  ha coinvolto i giovani, sabato 14 maggio, per un totale di 6 ore di lavoro, nella realizzazione del murales "Zona Zero", un traguardo importante in termini di realizzazione condivisa tra giovani e adulti, in una delle zone di città più vissute e identitarie per i ragazzi.

La necessità è nata dal ripetersi di episodi poco piacevoli nei confronti dei viaggiatori e delle infrastrutture della stazione. Dopo un periodo di monitoraggio e di conoscenza delle ragazze e dei ragazzi da parte di una équipe di educatori, da marzo a maggio, sono state create delle attività artistiche, per coinvolgere i giovani che frequentano la zona. La prima attività è stata la realizzazione di un'opera collettiva, precisamente di un mandala.

Il secondo momento pubblico ha coinvolto le ragazze e i ragazzi in un'attività musicale attraverso la scrittura di strofe rap, dove le operatrici del servizio di politiche per i giovani della città, hanno conosciuto circa 50 giovani ogni pomeriggio, con i quali hanno chiacchierato e si sono presentati a loro volta.

"La zona della TEB è un hub per i giovani della città e della provincia, non è solamente un luogo di transito ma di incrocio e si incontro. Qui, le ragazze e i ragazzi dai vissuti e dalle esigenze diverse, si conoscono e passano il loro tempo. Il lavoro di conoscenza è di presidio, del progetto "Giovani Onde" è fondamentale per l'amministrazione, non solo come prevenzione al disagio, ma sopratutto come punto di ascolto delle esigenze delle nuove generazioni in città", dichiara Loredana Poli, assessora alle politiche per i giovani del Comune di Bergamo.  

c

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?