Quotidiano Nazionale logo
27 apr 2022

Magliette e sciarpe dell’Atalanta Tutte imitazioni, nei guai ambulante

Il materiale sequestrato dai militari della Guardia di Finanza di Grumello
Il materiale sequestrato dai militari della Guardia di Finanza di Grumello
Il materiale sequestrato dai militari della Guardia di Finanza di Grumello

Aveva la sua bancarella nel piazzale di fronte al Gewiss Stadium e come tanti altri colleghi anche lui vendeva magliette e sciarpe nerazzurre, ma anche scaldacollo e altri accessori, tutti con il logo dell’Atalanta. Peccato che fossero tutti contraffatti. Nei guai è finito un commerciante ambulante brianzolo, denunciato dalla Guardia di finanza per commercio di prodotti con segni falsi e vendita di prodotti industriali con segni mendaci.

A scovare la merce contraffatta sono stati i finanzieri della tenenza di Grumello del Monte, impegnati in un servizio di controllo all’esterno dello stadio. Nel complesso sono stati sequestrati circa 800 capi di abbigliamento e accessori falsificati, come certificato anche da una successiva perizia.

Si tratta di 391 sciarpe, 211 magliette, 75 patches, 94 cuffie e 19 scaldacollo riportanti i loghi e le scritte "BGA", "Atalanta 1907" e "Forza Atalanta". In casa del brianzolo le fiamme gialle hanno anche trovato (e sequestrato) due presse a caldo utilizzate per apporre i loghi della squadra sui capi d’abbigliamento. La vicenda è emersa in occasione di un incontro casalingo della Dea. I militari della Tenenza di Grumello del Monte hanno organizzato un servizio mirato proprio nelle bancarelle che solitamente si posizionano lungo il viale dello stadio, bancarelle.

Già durante altri servizi mirati al contrasto dell’industria parallela a quella originale, i finanzieri hanno sequestrato capi di abbigliamento sportivi con il logo di diverse squadre di calcio, italiane e non solo, tutti contraffatti.

Francesco Donadoni

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?