Ghisalba, furto odioso alla scuola media. E gli intrusi si firmano: “Ciao, siamo ladri”

Secondo i carabinieri potrebbe trattarsi della stessa gang di giovanissimi della zona che ha già colpito lo stesso istituto

Indagano i carabinieri (foto di archivio)
Indagano i carabinieri (foto di archivio)

Ghisalba (Bergamo) – Un furto odioso, ai danno di una scuola media. A renderlo ancora più odioso, il fatto che i ladruncoli avevano avuto anche l’ardire di firmarsi: “Ciao, siamo ladri”. È successo nei giorni scorsi a Ghisalba: qualcuno si era introdotto nella scuola media attraverso una finestra e aveva rubato vari snack dai distributori automatici, danneggiandoli.

Nell'occasione gli autori avevano scritto su una lavagna “Ciao siamo ladri”. I carabinieri di Martinengo stanno verificando l'ipotesi che gli autori del furto siano quattro giovani della zona che, la notte del 31 gennaio scorso, erano già entrati nello stesso istituto dalla stessa finestra usata dai ladri-vandali. Quella volta c'erano i carabinieri nei paraggi che avevano visto un'aula con le luci accese e li avevano bloccati e denunciati per invasione di edifici. Due di loro sono minorenni e sono in corso accertamenti per capire se siano stati sempre loro a compiere l'ultima irruzione.