Finale di Challenge Cup, delusione Monza. Cade 3-1 in Polonia, al ritorno serve l’impresa

La squadra di Eccheli, ancora imbattuta in Europa, si è arresa al Projekt Warszawa: troppi errori e un solo set giocato all’altezza

Finale di Challenge Cup, delusione Monza. Cade 3-1 in Polonia, al ritorno serve l’impresa

Finale di Challenge Cup, delusione Monza. Cade 3-1 in Polonia, al ritorno serve l’impresa

Servirà un’impresa giovedì prossimo alla Mint Vero Volley Monza per portarsi a casa la Challenge Cup.

La squadra brianzola, imbattuta fino a ieri nella terza competizione europea, è stata sconfitta per 3-1 in Polonia nella finale d’andata dal Projekt Warszawa. Un duro colpo per i ragazzi di Massimo Eccheli, reduci da tre vittorie di fila in Superlega contro Piacenza, Milano e Catania che li hanno riportati in corsa per un bel piazzamento finale in regular season.

Contro Semeniuk e compagni però si è capito subito che sarebbe stata una serata difficile, in un primo set in cui muri e ace dei padroni di casa si sono rivelati subito decisivi.

Il pareggio è stato tutto o quasi opera di Erik Loeppky (preferito all’ormai recuperato Ran Takahashi) che con nove punti personali ha firmato un troppo illusorio 1-1.

Nel terzo parziale i servizi polacchi hanno nuovamente messo in difficoltà la ricezione dei brianzoli che nel quarto hanno dato l’impressione di poter allungare la partita al tie-break, portando a casa un punto che sarebbe stato pesantissimo in ottica doppio confronto, ma sul più bello si è rispenta la luce e gli uomini di Graban che hanno chiuso i conti con un pesante 3-1.

Monza tra una settimana avrà bisogno di imporsi prima del tie-break per giocarsi poi la coppa al golden set. Lombardi che conteranno anche sul calore del pubblico per ribaltare il punteggio. Prima però ci sarà un altro appuntamento da non fallire, in campionato, in casa della Pallavolo Padova.

Sabato alle 18 nell’anticipo un successo sarebbe importante per mettere pressione alle rivali nella corsa al terzo posto e anche per caricarsi a dovere in vista di una finale di ritorno in cui servirà essere perfetti.