Bergamo, 14 aprile 2018 - La città parla attraverso i libri. Un red carpet lungo cinquantanove anni, è pronto a fare il suo ingresso nel "Salotto buono" di Bergamo, dal 21 aprile al 6 maggio. Organizzata da Promozioni Confesercenti, Sindacato Italiano Librai e dalle librerie indipendenti, la Fiera dei librai  si apre, quest’anno, con un evento speciale in anteprima, in programma per oggi alle   18.30 in Auditorium di Piazza della Libertà, dove l’autrice spagnola Alicia Gimenez-Bartlett presenterà il suo ultimo romanzo, "Mio caro serial killer". Un’edizione ricca e speciale, quella del 2018, dedicata ai mondi dell’immaginazione e al loro accesso, il cui titolo “E se fosse vero il contrario?”, richiama due mondi apparentemente sconosciuti, impossibili e contrari, diventando luoghi dell’immaginazione dove tutto diventa possibile.

"L’Italia è il Paese europeo dove si legge di meno – dichiara l’assessore alla Cultura, Nadia Ghisalberti - il 43% degli italiani legge almeno un libro all’anno, contro il 73% della popolazione svedese". Nonostante anche in Lombardia, l’indice dei lettori sia molto basso, "il Comune di Bergamo investe nel sistema bibliotecario urbano, circa 3 milioni di euro, tanto che la città ha avuto il titolo di Città che legge".

Oltre ai    veterani del tradizionale appuntamento con la Fiera che, nelle cinque aree tematiche Narrativa, Editoria locale, Bambini e ragazzi, Saggistica e Manualistica, tra romanzi, saggi, volumi per ragazzi e un vasto assortimento di libri dell’area "Occasioni", proporranno al pubblico ben 102 incontri con gli autori - tra i quali troviamo Valentina Giordano, Luca Scarlini, Cristina Comencini, il regista Jan Brokken, e Alessia Mosca e Roberto Tiraboschi - ci saranno venti appuntamenti in più rispetto all’edizione passata, molti dei quali si terranno nel magico sottosuolo di immagini, allestito appositamente nelle stanze dell’ex albergo Diurno, in Piazza Vittorio Veneto, e 22 proposte di letture animate, spettacoli, giocolerie magicomie e tanti laboratori. Protagonisti 2018 saranno i giovani lettori delle scuole, grazie alla collaborazione con l’Ufficio scolastico territoriale di Bergamo, che tra le numerose iniziative, ripropone la storica Caccia al libro, quest’anno dedicata ai romanzi gialli; l’appuntamento con lo scrittore Eraldo Affinati e la presentazione dei progetti degli Istituti scolastici, per la XVI edizione di Bergamo Scienza.