Della Valle: "Tutti ci aspettano?. Ma noi non vogliamo nasconderci"

Magro suona la carica alla Germani: "Il nostro hashtag è Dream Big ovvero ’’sognare in grande’’" "Vincere è difficile, ma rivincere è ancora più difficile perché l’anno scorso qualcuno ci ha sottovalutato".

Della Valle: "Tutti ci aspettano?. Ma noi non vogliamo nasconderci"

Della Valle: "Tutti ci aspettano?. Ma noi non vogliamo nasconderci"

La Germani chiude il programma dei quarti di finale, alle ore 20.45 in campo contro la GeVi Napoli. Seconda nel tabellone, ma prima per la classifica attuale. E allora grande attenzione per la squadra di Alessandro Magro, arrivata a Torino per riconsegnare la Coppa Italia conquistata un anno fa, ma con tutte le qualità per ripetere l’impresa. Fresco poi il ricordo dell’ultimo scontro diretto, il 27 gennaio, nell’anticipo della diciannovesima giornata, in cui la Germani vinse nettamente per 83-104 ispirata dai 23 punti di Massinburg e i 18 di David Cournooh.

Alessandro Magro, alla sua terza partecipazione in Coppa Italia, ha allenato Brescia nelle ultime 2 edizioni conquistando una semifinale e il trionfo della scorsa stagione: "Penso di aver vissuto tutto il percorso di A2A a fianco della squadra e non è un caso che il nostro hashtag dal primo giorno, quando non sapevamo quello che saremmo poi diventati, è Dream Big ovvero sognare in grande" le parole del tecnico toscano. "Ci siamo guadagnati la possibilità di esserci ancora e ci arriviamo in condizioni emotive completamente diverse rispetto alla passata stagione e questo ci deve far stare molto attenti perché noi abbiamo vissuto la kermesse dell’anno scorso come possibilità di riscatto".

Un anno fa infatti Brescia sorprese l’Olimpia Milano vincitrice delle ultime due edizioni, adesso le pressioni sono diverse: "Sarà difficile come lo è stato l’anno scorso, ma siamo consapevoli di quello che stiamo facendo".

Non casualmente Amedeo Della Valle è stato chiaro: "Ci crediamo, anche se vincere una seconda volta sarebbe clamoroso".

"Sarà un’altra gara, secca e senza appello - avverte la presidente della Pallacanestro Brescia Graziella Bragaglio -. Ma siamo estremamente carichi. Abbiamo appena restituito la coppa Italia vinta l’anno scorso. Vogliamo riportarla a Brescia"..