Dea alla corsa Champions. Ma attenti alla Salernitana

Dopo il turn-over in coppa tornano i titolari. Sull’altra panchina l’ex Pippo Inzaghi

Dea alla corsa Champions. Ma attenti alla Salernitana
Dea alla corsa Champions. Ma attenti alla Salernitana

Stasera l’Atalanta cerca tre punti interni nel Monday night casalingo per continuare la sua risalita verso la zona Champions.

Al Gewiss Stadium arriva la Salernitana,rivitalizzata dalla cura Pippo Inzaghi (lontano ex di turno, da giocatore, nel 96-97 fu cannoniere della serie A con 24 gol con la Dea di Mondonico) ma ancora nei guai a livello di classifica.

Partita insidiosa per la Dea, in qualche modo costretta a vincere per tenere il passo delle concorrenti per il quarto posto.

Bergamaschi che in casa hanno ritrovato la vittoria nove giorni fa contro il Milan dopo due sconfitte consecutive contro Inter e Napoli: finora però al Gewiss I nerazzurri hanno vinto tutte le gare contro le squadre della seconda parte della classifica come Monza, Cagliari e Genoa.

Nel più recente dei precedenti, lo scorso gennaio, rotonda vittoria per 8-2 dei nerazzurri sui campani, allora allenati da Nicola.

Gasperini ha i soliti problemi in difesa, dovuti alle croniche assenze di Palomino e Toloi, ma la cavalcata trionfale i Polonia ha dimostrato che la Dea ha tante risorse interne da cui attingere, come i 20enni Bonfanti e Del Lungo, oltre a giocatori duttili in più ruoli, da De Roon al rigenerato Hateboer.

Torneranno i titolari che hanno riposato in settimana saltando la trasferta polacca, restando ad allenarsi al centro sportivo di evitando si anche un rientro venerdì in piena notte.

Ci sarà Musso in porta, ci saranno Djimsiti e Scalvini in difesa, ci saranno Zappacosta e Ruggeri sulle fasce e poi i tre intoccabili del centrocampo De Roon, Ederson e Koopmeiners, anche se San Martino, promosso a capitano da quando Toloi è indisponibile, potrebbe scalare da difensore lasciando spazio ad un Pasalic che sta crescendo di condizione.

Atalanta che vuole sfruttare al massimo questo trittico di fine anno con la Salernitana stasera, quindi la trasferta sul campo della rivelazione Bologna e a chiudere il 30 dicembre il turno interno contro il Lecce.