Bombola esplode in azienda. Ustionato operaio di 60 anni ricoverato in gravi condizioni

Cairate, stava eseguendo dei lavori con la fiamma ossidrica. Elitrasportato al Niguarda

Bombola esplode in azienda. Ustionato operaio di 60 anni ricoverato in gravi condizioni

Bombola esplode in azienda. Ustionato operaio di 60 anni ricoverato in gravi condizioni

CAIRATE (Varese)

Infortunio sul lavoro nel primo pomeriggio di ieri. Un uomo di 60 anni, ha riportato ustioni di secondo grado al volto, collo e arti superiori. L’operaio stava lavorando con la fiamma ossidrica in un’azienda che si occupa di rottami ferrosi, la Montalbetti Spa di via Carlo Porta, tra Peveranza e Bolladello, ma sul territorio di Cairate, in provincia di Varese. La bombola di gas che aveva da parte è esplosa ferendolo in modo grave. Sul posto sono intervenuti i soccorsi poco prima delle 15. Un’ambulanza dell’Sos Carnago, un’automedica e anche l’elisoccorso da Como. La persona coinvolta è stato trasferita in ospedale al Niguarda di Milano in elicottero in "codice rosso". Nella ditta sono arrivati anche i tecnici di Ats Insubria, competente in materia di incidenti sul lavoro, insieme ai carabinieri. Spetterà a loro ricostruire l’esatta dinamica dell’accaduto e soprattutto le cause del grave incidente.

Proprio ieri mattina a Villa Ponti a Varese un convegno sulla sicurezza nei luoghi di lavoro organizzato dall’Organismo paritetico provinciale salute e sicurezza, aveva alzato il velo su salute e rischi sul lavoro sul territorio. Secondo i numeri emersi durante il convegno, gli infortuni sono in aumento e anche quelli mortali, come ha spiegato il relatore Fabio Conti, professore di ingegneria di sicurezza e ambiente dell’università dell’Insubria: "In Lombardia il settore dell’edilizia è quello più colpito, dove le adempienze sono al 90% e le cause più comuni sono il contatto con macchinari fissi o in movimento e le cadute, che nell’edilizia sono un fattore incisivo". Secondo i dati stilati da Regione Lombardia, aggiornati al 5 dicembre scorso, nel 2023 sono stati registrati 10.818 certificati di infortunio.

Christian Sormani