Bergamo è sempre più alta. Atalanta U23 a forza due

Panada e Capone regolano l’Alessandria. Secondo successo di fila per Modesto

Bergamo è sempre più alta. Atalanta U23 a forza due

I nerazzurri di Francesco Modesto festeggiano la seconda vittoria consecutiva

CARAVAGGIO (Bergamo)

La baby Atalanta Under23, che ha battuto agevolmente l’Alessandria per 2-0, sembra in tutto e per tutto la copia analogamente vincente della squadra di Serie A di Gasperini. Quasi la stessa posizione in classifica, 5ª (ma con una partita da recuperare mercoledì in casa contro il Renate), quasi gli stessi punti, 44, quasi lo stesso ruolino di marcia negli ultimi due mesi: 7 risultati utili nelle ultime 8 giornate e un nuovo mini filotto di due successi consecutivi. Dopo la vittoria esterna mercoledì nel derby provinciale sul campo dell’AlbinoLeffe ieri la giovane Dea di mister Modesto - seppur priva di Awua, Masi, Del Lungo, Da Riva, Cortinovis e Cissè - è tornata a vincere in casa piegando facilmente l’Alessandria ultimo in classifica con un gol per tempo. Partita decisa poco dopo la mezz’ora dal secondo rosso rimediato da Fiumanò per fermare Capone lanciato in contropiede: l’episodio che ha girato la gara, con i grigi rimasti in 10 con 60 minuti da giocare e i nerazzurri in vantaggio sulla conseguente punizione insaccata dal 21enne regista Simone Panada, alla sua prima da titolare in nerazzurro dopo essere tornato alla base a gennaio, dopo un prestito alla Sampdoria. Una volta in vantaggio di un gol e di un uomo per l’Atalanta la sfida con il fanalino di coda Alessandria è stata tutta in discesa, con i piemontesi che non sono stati in grado in inferiorità numerica di ribaltare l’inerzia tutta a favore dei bergamaschi. Gara chiusa a inizio ripresa (altra similitudine con la prima squadra) con un’azione personale della punta 25enne Cristian Capone al quarto minuto.