Allianz, ultima chiamata. In Coppa Cev serve l’impresa

I polacchi dell’Aluron CMC Warta Zawiercie hanno vinto 3-0 l’andata. Porro suona la carica: "È dura, ma abbiamo tutto per ribaltare la situazione".

Allianz, ultima chiamata. In Coppa Cev serve l’impresa

Allianz, ultima chiamata. In Coppa Cev serve l’impresa

È una partita da dentro o fuori per l’Allianz Milano. Questa sera, alle ore 20 in casa, i lombardi si giocano il prosieguo del loro cammino europeo. In palio i quarti della Coppa Cev (seconda competizione in Europa per importanza), offerti dal match di ritorno dei play off contro i polacchi dell’Aluron CMC Warta Zawiercie. La speranza a cui dovranno appellarsi i ragazzi di coach Roberto Piazza, si chiama golden set. In virtù del secco 3 a 0 subito all’andata, i milanesi dovranno vincere con il risultato di 3 a 0 o 3 a 1, per poi giocarsi il tutto per tutto nell’ultimo decisivo parziale.

All’andata, una settimana fa, l’Allianz non è riuscita ad esprimere il proprio gioco, schiacciata dalle bordate dai nove metri dagli avversari e dalla loro solidità in tutti i fondamentali. Il buon momento della compagine polacca è visibile agli occhi di tutti. In campionato, in PlusLiga, domenica hanno ottenuto il nono successo di fila tra massima serie ed Europa. Ha giocato ancora una volta molto bene, l’MVP del match, l’opposto Butryn che anche contro Milano ha messo a terra palloni importanti. Tanti gli elementi validi che comunque possono creare problemi, dall’ex Clevenot, fino al centrale Bieniek solo per fare alcuni nomi. Dalla sua, Milano arriva dopo aver portato a casa tre punti contro Cisterna Volley e dopo aver consolidato così la quinta posizione in classifica (25 punti come Civitanova). Quando non siamo nemmeno a metà gennaio sono già quattro le partite disputate dal club, a cui si aggiunge il match di oggi, due turni di Superlega, contro la Lube e Trento e la semifinale della Del Monte Coppa Italia in programma sabato 27 gennaio a Bologna (con ipotesi della finale il 28).

Il calendario è sfiancante, ma se Milano vuole, come sta dimostrando, essere una grande squadra deve farci il callo. Deve anche abituarsi alle continue e incessanti voci di mercato di questi giorni che riguardano un po’ tutti, dal tecnico, passando per Yuki Ishikawa. La squadra deve essere brava a rimanere concentrata e focalizzata sull’obiettivo. "La scorsa settimana abbiamo vissuto una trasferta faticosa –ha detto Paolo Porro – e loro hanno giocato una partita incredibile. Ora noi siamo carichi per ribaltare il risultato. Ci crediamo e penso ci meritiamo anche di andare avanti, fino in fondo in questa Coppa Cev per quello che stiamo esprimendo nella stagione". Alle parole di fiducia del regista ligure si uniscono quelle del centrale e ultimo MVP in campionato, Agustin Loser. "Contro Zawiercie credo che dobbiamo giocare come sappiamo fare". Entrambi sono due punti fissi del roster titolare che poi dovrebbe essere completato da Reggers, Ishikawa e Kaziyski, Piano o Vitelli che ha sempre giocato in Cev, al centro e libero Catania.