Acqua potabile dalla sorgente. La rete idrica si aggancia a Sulzano. Montisola non pescherà più dal lago

La svolta storica grazie al potenziamento dell’impianto Dosso, che diventerà operativo da marzo

Acqua potabile dalla sorgente. La rete idrica si aggancia a Sulzano. Montisola non pescherà più dal lago

Acqua potabile dalla sorgente. La rete idrica si aggancia a Sulzano. Montisola non pescherà più dal lago

Per la prima volta nella storia gli abitanti di Monte Isola saranno collegati a una rete idrica che fornisce acqua potabile da una fonte e non depurata perché pescata sul fondo del lago. Ieri mattina, sotto una copiosa nevicata, è stato condotto con successo il collaudo funzionale della rete idrica che collega l’isola più famosa del lago d’Iseo a Sulzano. La rete, non ancora attiva, diventerà operativa una volta completati i lavori all’impianto Dosso di Sulzano. Salvo imprevisti, l’impianto sarà operativo a marzo.

Attualmente Montisola riceve l’approvvigionamento idrico attraverso una presa a lago connessa a un impianto di potabilizzazione. Dopo il completamento dei lavori all’impianto Dosso e l’installazione della condotta sotto il lago nel 2022, l’acqua prelevata a Sulzano sarà trasportata sull’isola.

"È per me il più importante intervento dei due mandati amministrativi – dice il sindaco Fiorello Turla – destinato a migliorare sensibilmente la qualità dell’acqua per i miei concittadini".

L’intervento è parte di un piano più ampio per potenziare l’acquedotto di Sulzano. L’upgrade dell’impianto Dosso comprende la realizzazione di un efficiente impianto di potabilizzazione per la sorgente Santa Caterina e la costruzione di un nuovo serbatoio da 600 metri cubi. L’investimento totale per l’intervento a Sulzano e Monte Isola è di circa 3,65 milioni. "Quest’opera porterà vantaggi a entrambe le località – spiega Mauro Olivieri di Acque Bresciane –. Il volume del serbatoio ora consente capacità di stoccaggio per far fronte alle variabilità dei consumi di entrambi i comuni".