Varese, 28 ottobre 2017 - Dopo una lunga notte di lavoro per i vigili del fuoco e di paura e appresione per i cittadini, è in parte rientrato l'allarme per gli incendi che hanno colpito il Campo dei Fiori, la montagna che domina Varese e alcuni Comuni limitrofi. 

Il fronte del fuoco è infatti "presidiato e in spegnimento", secondo quanto riferisce lo stesso Comune di Varese attraverso la pagina Facebook dell'ente. "Al momento ci sono i Canadair in azione e le squadre stanno lavorando senza sosta - scrive palazzo Estense sul proprio canale social ufficiale- si invitano i cittadini a mantenere la calma e a chiamare i numeri di pronto intervento in caso di reale necessità al fine di non rallentare le operazioni di soccorso". Il bosco bruciato al Campo dei FioriProprio l'arrivo di due Canadair dal Piemonte, questa mattina, ha permesso di imprimere una svolta desisiva nella battaglia contro i vari fronti del fuoco, che nella notte si erano resi particolarmente pericolosi alla Rasa e al Poggio di Luvinate, minacciando le abitazioni e costringendo a evacuare 15 persone fra cui alcuni ospiti di una struttura ricettiva.

L'incendio non è tuttavia ancora stato del tutto domato e sono decine gli uomini ancora al lavoro, fra vigili del fuoco - professionisti e volontari dell'Antincendi boschivi - membri della Protezione civile e volontari del Parco del Ticino. E ampie porzioni di bosco sono andate bruciate. Al momento l’attenzione maggiore è concentrata sull’incendio alla Rasa dove sonno impegnate diverse squadre dei vigili del fuoco. Gli altri fronti attivi sono sotto monitorati con la presenza di decine unità impegnate nello spegnimento. È stata allestita l’unita di crisi locale nei pressi del Comune di Casciago.