Milano, 14 maggio 2017 - Matteo Salvini ha vinto le primarie per le segreteria con l'82,7% dei voti. Lo sfidante era Gianni Fava. I dati, resi noti dalla Lega, sono definitivi. In Lombardia Salvini ha ottenuto il 78% delle preferenze. "Una sola parola: grazie - ha detto Salvini rivolgendosi ai militanti dopo la vittoria - Abbiamo abbondantemente superato l'80% dei voti! Ora l'obiettivo è mandare a casa Renzi, Alfano, Boschi e Boldrini, bloccare l'invasione clandestina in corso, rilanciare lavoro e speranza in Italia. Se voi siete pronti, io ci sono. Insieme si vince!". 

Lo sfidante, l'assessore della Regione Lombardia all'Agricoltura incassa, ma si dice "deluso" della scarsa affluenza dei votanti (alla consultanzione hanno partecipato al voto il 56,6% degli aventi diritto): "Mi aspettavo qualcosa di meglio in termini di voti. Ma il dato che deve far discutere è la bassa affluenza, deludente. Ha vinto alla grande Salvini. Onore al vincitore". 

Il presidente della Lombardia Maroni ha sottolineato: "Bene le primarie, sono state un utile momento di confronto e di dibattito, ma da domani tutti uniti dietro il Segretario - ha scritto sul suo prifilo Facebook -. Abbiamo una missione da compiere: organizzare (e vincere) il referendum per l'autonomia del prossimo 22 ottobre".