Milano, 22 dicembre 2017 - Terzo giorno consecutivo di superamento della media provinciale di 50 microgrammi per metro cubo registrati oggi dalle centraline di Arpa Lombardia nelle province di Milano, Monza, Pavia, Lodi e Cremona. Due in quelle di Mantova, Como, Varese, Bergamo e Brescia. Primo giorno invece per Lecco. In particolare la media provinciale a Milano si attesta su 93.5 microgrammi per metro cubo.

Secondo le previsioni elaborate dal servizio meteorologico regionale dell'Agenzia la fase di tempo stabile, con venti deboli in pianura e assenza di precipitazioni, continuerà fino alla giornata di Natale. Fino a lunedì dunque condizioni mediamente favorevoli all'accumulo degli inquinanti. Da martedì in arrivo le prime deboli piogge, più intense mercoledì, in particolare sui settori alpini e prealpini. In caso di conferma delle previsioni attuali, dalla mattina del 26 dicembre potrebbero quindi scattare le misure anti smog di primo livello come previste dall'accordo del bacino padano. 

Le misure temporanee riguardano il settore traffico (limitazioni per i veicoli fino a Euro 3 e 4 diesel in ambito urbano, obbligo spegnimento motori in sosta), il settore riscaldamento domestico (limitazione all’uso di generatori a biomassa legnosa di classe inferiore alle 3 stelle, riduzione di 1° delle temperature nelle abitazioni) e agricolo (divieto di spandimento liquami zootecnici, divieto assoluto di combustioni all’aperto). Le misure di primo livelllo stabiliscono che dal lunedì alla domenica compresa è vietata la circolazione ai veicoli per il trasporto persone alimentati a gasolio fino alla classe 4 inclusa dalle 8.30 alle 18.30 e ai veicoli per il trasporto merci alimentati a gasolio fino alla classe 3 compresa dalle 8.30 alle 12.30. Inoltre è vietato utilizzare sistemi di riscaldamento a legna, accendere falò, barbecue, fuochi d’artificio ed è obbligatorio ridurre di un grado centigrado la temperatura all’interno delle abitazioni.