Legnano (Milano), 9 ottobre 2015 - "Una sede che aumentava nel fatturato anche in tempi di crisi, con aumenti del 3-4%". Questa è una delle ragioni per cui la Mercatone Uno, storica azienda (il suo nome si lega indissolubilmente a quello di Marco Pantani) di larga distribuzione ora in amministrazione straordinaria (l'intento è quello di mettere i conti a posto il prima possibile e vendere ad un partner entro la fine del 2016), non ha mai pensato di chiudere la sede di Legnano, che si trova in viale Sabotino.

Lo ha spiegato Italo Soncini, direttore generale dell'azienda, che oggi ha visitato la sede legnanese e incontrato i 45 dipendenti, snocciolando dati confortanti. Il fatturato generale è in crescita e l'intenzione è quella di aumentare i punti vendita dalla cinquantina di oggi, fino a 60 nel giro di un anno.