Da bottega a colosso dell’hi-tech: i primi settant’anni della Carlo Barni spa

Busto Garolfo, nata in 20 metri quadrati è ora un punto di riferimento della logistica elettronica

Da sinistra Giuseppe Carlo e Luigi Barni
Da sinistra Giuseppe Carlo e Luigi Barni

Busto Garolfo (Milano) – Da un piccolo negozio di 20 metri quadrati a leader nazionale della distribuzione di elettrodomestici ed elettronica. La favola di Carlo Barni spa, distributore ufficiale dei più prestigiosi marchi di audio, video ed elettrodomestici. Oggi i principali siti di vendita online italiani e esteri sono integrati con la logistica di questa azienda di Busto Garolfo che spedisce ogni giorno oltre 500 colli a casa del consumatore. Da quasi 40 anni importatore di prodotti elettronici dai principali mercati internazionali, oltre 2 milioni di prodotti trattati tra grandi e piccoli elettrodomestici, televisori, audio e video, più di 100 milioni di fatturato, 40 dipendenti, 40mila metri quadri di logistica, consegne giornaliere a oltre 450 negozi di elettrodomestici e elettronica di consumo, 500 spedizioni quotidiane direttamente a casa del consumatore perché, oltre a essere “Amazon vendor” ufficiale nei principali marketplace europei, la sua logistica è integrata con le maggiori piattaforme di vendita online operanti in Italia e in Europa.

Da più di 50 anni fornitore di riferimento delle più importanti catene della grande distribuzione e della distribuzione organizzata (come Carrefour, Coop, Conad, MD, Panorama, Il Gigante, Tigros, Famila), creatore e gestore dei cataloghi premi di aziende come Philip Morris, Il Gigante, CartaSì, Enel, American Express, Banco di Roma. E, in più, distributore ufficiale di tutti i più prestigiosi marchi di audio video e di elettrodomestici (come Samsung, Whirlpool, Sony, Canon, LG) e artefice del rilancio in Italia del marchio Akai, brand cult dell’elettronica di consumo, da lei oggi portato anche nel mondo degli elettrodomestici.

Sono questi gli impressionanti numeri di Carlo Barni Spa, la cui avventura comincia il 1° aprile 1953, in un negozio di 20 metri quadrati in piazza Lombardia a Busto Garolfo, e che in questi giorni festeggia i 70 anni di attività con il riconoscimento che arriva da uno studio di Trade, nota rivista di settore, che posiziona la Barni Carlo Spa ai vertici in tutti i campi oggetto della ricerca: rotazione di magazzino, velocità di pagamento dei fornitori e di evasione degli ordini.

A muovere i primi passi della lunga storia che porterà l’azienda a diventare la regina degli elettrodomestici è Carlo Barni, classe 1925, che a dispetto dei suoi 98 anni ancora oggi è sovente presente in azienda a sostenere i figli, Giuseppe e Luigi, che la guidano occupandosi della gestione, dei rapporti con fornitori e clienti e dell’amministrazione, ruoli in cui all’inizio della storia, dal primo camioncino che si muoveva fra Altomilanese e Varesotto fino alle scelte strategiche assunte nel pieno del boom economico italiano e dell’austerity degli anni Settanta, Carlo Barni era affiancato dalla moglie, Giovanna Olchini.