Lecco, 16 marzo 2017 - È appena partita la corsa per le primarie del Pd e anche a Lecco i militanti dem delineano le proprie strategie posizionandosi rispetto ai contendenti. I candidati alla segreteria nazionale sono Matteo Renzi, Andrea Orlando e Michele Emiliano. All’ombra del Resegone non ci sono ancora comitati a sostegno del governatore pugliese, mentre sono già nati i gruppi a favore del segretario uscente e del ministro della Giustizia. Per l’ex premier è sceso in campo l’establishment locale.

In prima linea il sindaco di Lecco Virginio Brivio, l’ex senatore Antonio Rusconi, il parlamentare Gian Mario Fragomeli, l’assessore nel capoluogo Corrado Valsecchi e il consigliere regionale Raffaele Straniero. Insieme a loro sono molti i big nostrani schierati con Renzi. Si va dal presidente della Provincia Flavio Polano, al sindaco di Valmadrera Donatella Crippa, il collega di Calolziocorte Cesare Valsecchi e non sono pochi i primi cittadini che hanno già dichiarato il sostegno all’enfant prodige fiorentino.

Sono i sindaci Guido Agostoni (Pasturo), Giancarlo Aldeghi (Barzanò), Giuseppe Conti (Garlate), Carlo Greppi (Vercurago), Stefano Motta (Calco), Tino Negri (Galbiate), Marco Passoni (Olginate) e Renzo Rotta (Paderno d’Adda). Altri renziani lecchesi sono il segretario provinciale Pd Fausto Crimella e il collega cittadino Giovanni Fornoni, il presidente dell’Assemblea provinciale Pd Sergio Pini, il coordinatore dello sfortunato comitato provinciale «Basta un sì» Vittorio Addis, il presidente di Silea Mauro Colombo e il numero uno di LineeLecco Mauro Frigerio.

Al fianco di Orlando c’è la parlamentare Veronica Tentori. Con lei l’assessore di Lecco Salvatore Rizzolino e il consigliere comunale Roberto Nigriello, oltre al segretario provinciale dei Giovani democratici e assessore olginatese Davide D’Occhio e il suo vice Michele Castelnovo, consigliere comunale a Civate che è stato eletto coordinatore del comitato. Adesione al comitato per il ministro della Giustizia l’hanno data anche il sindaco di Barzago Mario Tentori, il presidente di Anpi Valsassina Augusto Amanti, il presidente del Pd cittadino Antonio Schiripo, il coordinatore della mozione Cuperlo nel 2013 Giacomo Gilardi. A Lecco l’assessore Simona Piazza ha deciso di non schierarsi ufficialmente, mentre Riccardo Mariani guarda agli scissionisti del movimento Articolo 1.